L’ITALIA BATTE L’ALBANIA MA LA SPAGNA E’ AVANTI PER DIFFERENZA RETI

L’ITALIA BATTE L’ALBANIA MA LA SPAGNA E’ AVANTI PER DIFFERENZA RETI

L’Italia ha battuto l’Albania per 2-0 in una partita di qualificazione ai Mondiali 2018. Reti di De Rossi su rigore al 12′ e di Immobile al 71′. Spagna e Italia salgono a quota 13, e in vetta al gruppo G di qualificazione ai Mondiali 2018 prosegue il testa a testa per il primo posto. Tutte e due le nazionali, vittoriose stasera, hanno un solo pareggio – quello dello scontro diretto a Torino, finito 1-1 – ma la nazionale spagnola al momento e’ avanti per differenza reti: dopo il 4-1 su Israele, sono 19 i gol fatti e solo 2 quelli subiti (+17). L’Italia, col 2-0 sull’Albania, e’ invece a 13 gol fatti e 4 subiti (+9). Si qualifica direttamente solo la prima, la seconda va allo spareggio

LA CRONACA

71′: Italia-Albania 2-0: Immobile devia in rete di testa un lungo cross dalla destra

Italia-Albania, partita di qualificazione ai Mondiali, e’ ripresa dopo circa 8′ di stop: l’arbitro sloveno Vincic aveva mandato le due squadre nello spogliatoio per il ripetuto lancio di petardi in campo da parte dei tifosi albanesi

Italia-Albania e’ stata sospesa al 13′ del secondo tempo per il lancio ripetuto di petardi in campo e l’accensione di fumogeni in curva da paarte dei tifosi albanesi. La partita era stata segnata da lancio di petardi in campo gia’ nel primo tempo, al rigore che ha portato l’Italia sull’1-0, e lo speaker dello stadio Barbera aveva intimato di sospendere. Poi, al 13′ della ripresa, i lanci sono proseguiti e il campo e’ stato invaso dalla nebbia. A quel punto l’arbitro Vincic, sloveno, ha ordinato alle due squadre di rientare nello spogliatoio fermando la partita. Molti giocatori sono però rimasti sotto il tunnel che riporta allo spogliatoio, e l’arbitro sarebbe intenzionato a sospendere per 5′ la partita prima della ripresa

Il capitano dell’Albania Anzi Agolli e’ andato sotto il settore dello stadio Barbera dove sono i tifosi dell’Albania chiedendo loro di sospendere il lancio di petardi, che ha spinto l’arbitro a sospendere la partita con l’Italia. Con lui, il ct italiano della nazionale albanese, De Biasi

12′: Italia-Albania 1-0, De Rossi segna su rigore alla destra di Strakosha

11′: trattenuta di Basha a Belotti, rigore per l’Italia

Italia-Albania 0-0

La classifica del gruppo G di qualificazione ai Mondiali 2018, dopo le partite di stasera SPAGNA 13, ITALIA 13, ISRAELE 9, ALBANIA 6, MACEDONIA 3, LIECHTENSTEIN 0

Prossimo turno (11/6) Israele-Albania Italia-Liechtenstein Macedonia-Spagna

Ventura, non esaltanti ma piccolo passo avanti  – “Anche in una serata non esaltante, abbiamo fatto un piccolo passo avanti”: Giampiero Ventura analizza cosi’ la vittoria dell’Italia sull’Albania, nelle qualificazioni ai Mondiali 2018. “Sta nascendo qualcosa di importante per il futuro della nazionale – ha detto il ct azzurro a RaiSport – quando capiranno le cose che possono fare, a questi ragazzi si aprirà un mondo nuovo” “A parte il primo tiro, l’Albania non ci ha mai messo in difficoltà – ha aggiunto Ventura – e noi ogni volta che andavamo davanti potevamo essere pericolosi. Nel secondo tempo siamo cresciuti in maturità”. Infine una valutazione su Verratti. “La partita di stasera dice che non hanno senso le questioni se deve giocare in un centrocampo a due o a tre: ha fatto una grande partita”.

Verratti ‘ora ce la giochiamo in Spagna’ – “Stasera abbiamo vinto una partita fondamentale, ora andremo a giocarci la qualificazione in Spagna”: Marco Verratti incassa i complimenti di Ventura per la sua prestazione con l’Albania, e guarda alla situazione del girone di qualificazione ai Mondiali 2018. “Abbiamo giocato un’ottima partita – ha detto il centrocampista azzurro a RaiSport – stasera era molto importante vincere. Io nel centrocampo a due? Abbiamo lavorato in allenamento con Ventura”.

De Rossi raggiunge Paolo Rossi fra bomber azzurri – Daniele De Rossi, con il gol realizzato stasera all’Albania su rigore, ha raggiunto Paolo Rossi a quota 20, nella classifica dei bomber azzurri di sempre. Il romanista si è assestato al 12/o posto, alle spalle di Sandro Mazzola, che di reti ne ha segnate 22 nelle file della Nazionale. Più avanti, a 25, ci sono Baloncieri, Filippo Inzaghi e Altobelli. Il re dei bomber resta sempre Gigi Riva, con 35 marcature in 42 partite.

Petardi, steward stordito – Solo tanta paura, fastidio, ma nessun ferito, per lo scoppio dei petardi lanciati dal settore che ospitava i tifosi albanesi, nello stadio Barbera di Palermo. Uno steward, che si trovava nel settore della Tribuna Montepellegrino inferiore, l’ex gradinata, è rimasto stordito dallo scoppio di un ordigno – esploso proprio a un passo – ed è stato trasportato nel vicino ospedale di Villa Sofia. Per lui nessun danno, ma solo un leggero stato confusionale. La partita, proprio a causa del lancio di petardi e fumogeni, è stata sospesa per circa 8′, poi è proseguita senza ulteriori problemi.

De Biasi ‘addolorato da petardi nostri tifosi’  – “Sono addolorato per il lancio di petardi di alcuni nostri tifosi: da 5 anni sono alla guida dell’Albania, e ho visto qualcosa che non era mai capitata prima”. Sono le parole di Gianni De Biasi, ct italiano dell’Albania, dopo la sconfitta con l’Italia e lo stop di 8′ alla partita per il lancio di petardi in campo da parte della tifoseria albanese. “Mai avrei pensato di vedere una cosa del genere”.

Categories: TRASMISSIONE

About Author