MANCINI: “DALLA JUVENTUS NON C’E’ MOLTA DISTANZA”

MANCINI: “DALLA JUVENTUS NON C’E’ MOLTA DISTANZA”

“Scudetto? Siamo l’Inter e dobbiamo puntare al massimo. Siamo qui per ridurre il gap con la Juventus, ma non credo che la distanza sia così enorme. E magari senza Pirlo e Tevez i bianconeri perdono qualcosa”: l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini punta in alto, vuole tornare al vertice del calcio italiano nella prossima stagione. “Dipenderà da noi stessi – aggiunge il tecnico – voglio una squadra che giochi per vincere sia in casa che fuori. Dobbiamo continuare sul lavoro fatto, perché non è perso”.

“Sinisa è un amico e spero che saremo entrambi protagonisti del campionato, ovviamente sperando arrivi dietro di noi”: l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini riserva questa battuta all’amico Mihajlović che oggi ha presentato il suo nuovo Milan affiancato dal presidente Silvio Berlusconi.Jovetic e’ del City, Salah non si sa – Telefono caldo quello di Roberto Mancini che in piu’ di una occasione ha alzato direttamente lui la cornetta per convincere Kondogbia e non solo a scegliere l’Inter: “Ho finito il credito. Scherzi a parte è giusto che un giocatore parli con il suo futuro allenatore per capire come e dove potrebbe giocare”. Poi – nella conferenza stampa di inizio stagione – fa un punto di mercato: “Jovetic è del City, Perisic del Wolfsburg, Salah non si sa. Non abbiamo mai parlato con Salah, con Perisic ci sono stati contatti col Wolfsburg, parliamo di giocatori importanti”. “Kovacic – spiega il tecnico – è dell’Inter, è qui e arriverà in ritiro qualche giorno dopo come da accordi e come qualcun altro. E’ un grande giocatore sul quale facciamo affidamento”. Shaqiri e Santon rimangono? “Se li abbiamo presi a gennaio è perché ci abbiamo creduto – è la risposta -, se ce li chiedono non abbiamo sbagliato. Ci sono delle restrizioni con una rosa di 25 e siamo tanti e pur a malincuore qualcosa dovremo fare in uscita. Fosse per me li terrei tutti ma abbiamo un limite numerico”. Mancini non ha piu’ avuto contatti con Yaya Toure’ dopo il no all’Inter: “Non siamo riusciti a parlarci ma non mi ha deluso, anzi. Penso che sia intervenuto qualcuno al di sopra convincendolo a restare. Io rimango molto legato a lui”.L’Inter annuncia l’arrivo di Jeison Murillo. L’operazione, conclusa già a gennaio, è stata ufficializzata oggi essendo stati depositati i contratti negli uffici della Lega Serie A. Il difensore, classe 92, arriva a titolo definitivo dal Granada. “Murillo porta con sé grinta e talento – il commento del presidente Thohir sul sito del club – è un giovane dalle grandi qualità, siamo contenti di annunciare ufficialmente il suo arrivo. Sono sicuro che Roberto Mancini saprà sfruttare al meglio le sue doti e i tifosi sapranno entusiasmarsi per lui e per il suo carattere indomito”.

Categories: SERIE A

About Author