MAXI RISSA IN VITTORIA-PATERNO’ SQUALIFICHE PER 59 GIORNATE – (VIDEO SHOCK)

MAXI RISSA IN VITTORIA-PATERNO’ SQUALIFICHE PER 59 GIORNATE – (VIDEO SHOCK)

Al termine della prima frazione di gioco tra Vittoria e Paternò (eccellenza siciliana) nell’ingresso agli spogliatoi i giocatori delle rispettive squadre vengono a contatto tra di loro e ne scaturisce una violentissima e sconvolgente rissa. Coinvolti oltre ai giocatori anche i dirigenti e persone riconducibili alle società.

A seguito della rissa le conseguenze sono scioccanti con un calciatore del Paternò steso a terra privo di sensi, tutto sotto gli occhi della terna arbitrale. Solo l’intervento delle forze dell’ordine poneva termine allo scontro tre le due fazioni. Rientrato nello spogliatoio l’arbitro decideva di sospendere definitivamente la gara considerato che l’espulsione dei calciatori colpevoli di quanto sopra, avrebbe determinato per le due società la presenza in campo di calciatori in numero inferiore a quello minimo prescritto per la prosecuzione della gara. Decisa la sospensione della partita, l’arbitro subiva reiterate minacce e provocazioni da un dirigente del Vittoria.

I provvedimenti del GIUDICE SPORTIVO sono pesantissimi:

Sancita la responsabilità delle Società Città di Vittoria e Paternò 1908, responsabili della sospensione definitiva della gara per effetto di quanto ascrivibile ai propri calciatori;

Dato atto che i provvedimenti disciplinari adottati a carico dei tesserati sono pubblicati in altra parte del presente C.U.;

Visto l’art. 17, commi 1 e 2, del C.G.S.;

Si delibera:

  • Di respingere il reclamo proposto dalla Società Paternò 1908, addebitando alla stessa la relativa tassa;
  • Di infliggere alle Società Città di Vittoria e Paternò 1908 la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3 e l’ammenda di Euro 600,00.

 

A CARICO DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 15/5/2015

BARRAVECCHIA SALVATORE (CITTA’ DI VITTORIA)

Per reiterato contegno irriguardoso e minaccioso nei confronti dell’arbitro, dopo la sospensione definitiva della gara.

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER OTTO GARE

ESPOSITO VINCENZO (CITTA’ DI VITTORIA)

Per gravi atti di violenza nei confronti di un calciatore avversario; nonchè per ripetuti e gravi atti di violenza nei confronti di altri calciatori e di un collaboratore della Società avversaria.

SQUALIFICA PER SEI GARE

COMMENDATORE LUCA (CITTA’ DI VITTORIA)

Per gravi e ripetuti atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

CRISAFULLI MARCO (CITTA’ DI VITTORIA)

Per gravi e ripetuti atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

SQUALIFICA PER SEI GARE

GUGLIELMINO SIMONE (CITTA’ DI VITTORIA)

Per gravi e ripetuti atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

SANTARPIA ALESSANDRO (CITTA’ DI VITTORIA)

Per gravi e ripetuti atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

SQUALIFICA PER QUATTRO GARE

CANNAVO’ GIUSEPPE (PATERNO’ 1908)

Per gravi atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

GENOESE DANIELE (PATERNO’ 1908)

Per gravi atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

ISAIA ALFIO (PATERNO’ 1908)

Per gravi atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

LO VERDE GIUSEPPE (PATERNO’ 1908)

Per gravi atti di violenza nei confronti di calciatori avversari.

TORNATORE VINCENZO (PATERNO’ 1908)

Per gravi atti di violenza nei confronti di un calciatore avversario.

SQUALIFICA PER TRE GARE

SCARIOLO CHRISTIAN (PATERNO’ 1908)

Per atti di violenza nei confronti di avversari.

SQUALIFICA PER DUE GARE

SCHIFINO ALEX PATRICK (CITTA’ DI VITTORIA)

Per atto di violenza nei confronti di un avversario.

SGAMBATO PASQUALE (CITTA’ DI VITTORIA)

Per atto di violenza nei confronti di un avversario.

Categories: ECCELLENZA

About Author