MERCATO ALLE PORTE, PARLA IL PROCURATORE VIVIANI: “TANTI GIOCATORI IN USCITA, SESSIONE IMPORTANTE MA DIFFICILE”

MERCATO ALLE PORTE, PARLA IL PROCURATORE VIVIANI: “TANTI GIOCATORI IN USCITA, SESSIONE IMPORTANTE MA DIFFICILE”

Mancano pochissimi giorni all’apertura delle liste di trasferimento con tantissime squadre pronte a intervenire sul mercato.La nostra redazione proprio in vista della prossima finestra di mercato ha raggiunto il procuratore sportivo l’avv. Valentino Viviani facendo il punto della situazione sul mercato in Campania tra serie D e eccellenza.

Con l’arrivo di dicembre arriva anche il calciomercato.Che mercato sarà?

Parto nel dire che come ogni anno la sessione di mercato invernale è probabilmente lo spartiacque dove si decidono i campionati. Le scelte e le operazioni che riusciranno a portare a termine le società dovranno essere intelligenti e oculate. Servirà anche quel pizzico di fortuna perchè parliamo di una sessione difficile dove non sempre si riesce a pescare quel che si vuole veramente, sotto quest’aspetto la competenza e le conoscenze dei direttori sportivi fanno la differenza, e chi è privo di questi requisiti troverà difficoltà indipendentemente dal fattore economico. Chi interverrà maggiormente è perchè ha sbagliato il mercato estivo, mentre chi dovrà solamente rifinire è già a metà dell’opera.”

Spiegati meglio.

Nel senso che non sempre chi ha la forza economica di intervenire farà un buon mercato. Il rapporto spesa-risultato non sempre è correlato quindi bisognerà avere intuito e competenze per azzeccare gli acquisti giusti. Ammiro quei direttori sportivi che per sopperire alle mancanze di natura economica delle proprie società girano sui campi di categorie inferiori scovando il giocatore in grado di fare bene e abbattere i costi. Invece noto che molti preferiscono fare mercato da casa al telefono o su tuttocalciatori dando libero sfogo all’improvvisazione. Di questo passo si fa fatica e il livello dei nostri campionati difficilmente tenderà ad alzarsi.

Quali sono i tuoi calciatori pronti a cambiare maglia?

Premetto che sono più contento quando un mio calciatore inizia e finisce la stagione con la stessa squadra. Ma tra i miei giocatori, che assisto insieme al mio socio Stefano Squitieri, diversi dovranno gioco forza cambiare maglia. Tra questi ci sono profili importanti come Robertiello, Trimarco, Limatola, Coquin, Di Palma, Ferrentino, Liguori, Russomanno, Squillante, Abate che potranno fare le fortune delle squadre che li ingaggeranno. Altri invece bisognerà definire con le società le loro posizioni sempre nella massima correttezza e trasparenza.”

Negli ultimi giorni si è parlato molto di un interessamento dell’Agropoli per Eros Medaglia del Buccino Volcei,puoi confermare questa voce?

Eros sta disputando un grandissimo campionato con la maglia del Buccino, d’altronde parliamo di un ex serie A e nazionale Argentina nonchè giovanissimo (del 94). A Buccino ha trovato un ambiente ottimale per fare bene grazie a un ottima società che l’ha accolto calorosamente. Logicamente il valore e le prestazioni del ragazzo hanno attirato l’attenzione di compagini di categoria superiore come l’Agropoli e di questo siamo onorati. Sul ragazzo si è mosso anche un club di serie C campano che come l’Agropoli l’ha espressamente richiesto, ma la scelta finale spetta al ragazzo che però resta molto legato al progetto Buccino e al presidente Del Chierico il quale da gran signore mi ha espressamente comunicato di non voler precludere la possibilità al ragazzo nel caso di una chiamata di categoria superiore.

Sono diversi i calciatori argentini che avete in procura.

Verissimo, molti dei quali grazie alla partnership instaurata con l’amico Edoardo Siracuza procuratore argentino di cui mi fido ciecamente. Tra i tanti profili come non citare i vari Ignacio Varela, attaccante della Gelbison che nonostante un periodo poco felice in termini realizzativi si sta trovando benissimo a Vallo della Lucania, merito di una società modello. Oppure Alan Arario del Portici che rappresenta un lusso per la categoria, infatti parliamo di un esterno d’attacco classe 95 che ha già vinto un campionato di D con la Vibonese e che ha giocato in squadre come River Plate, Atletico Madrid, Velez e Roma acquistato dall’allora ds dei giallorossi Walter Sabatini. Ultimamente stiamo trattando anche un esterno ex Real Madrid che potrebbe approdare in Campania. Staremo a vedere.”

Chiosa finale sulla Battipagliese che sta vivendo un momento difficile in questi ultimi anni.

La Battipagliese è la squadra della mia città nonchè squadra per la quale ho sempre fatto il tifo fin da piccolo quindi la sento sempre mia. Dispiace vederla in difficoltà e spero che un domani possa ritornare a calcare i palcoscenici di un tempo. Ora c’è una società che sta portando avanti tra tante difficoltà un progetto a medio lungo termine quindi ci vorrà del tempo per portarlo a termine. Nel mio piccolo ho sempre dato una mano a questi colori e se ce ne fosse bisogno non mi tirerei indietro come successo negli anni passati.”

Sergio Vessicchio

 

About Author