MONDAY NIGHT LA LAZIO ACCENDE L’OLIMPICO 4-0 ALLA FIORENTINA

MONDAY NIGHT LA LAZIO ACCENDE L’OLIMPICO 4-0 ALLA FIORENTINA

La Lazio c’è. Nella lotta al terzo posto (e perché no, anche al secondo) la squadra di Pioli è più viva che mai: un passo indietro per Montella & Co., che si arrendono alle reti di Biglia, Candreva eKlose, autore di una doppietta. Ai viola non basta una splendida prestazione di Neto. Fiorentina a quattro punti da Lazio e Napoli, che inseguono insieme la Roma, ad altre quatto lunghezze di distanza.

PRIMO TEMPO – Inizia con il piede giusto la Lazio di Stefano Pioli: al 6′ il risultato si sblocca a favore dei biancocelesti. E’ Biglia a sorprendere Neto con un tiro al volo dal limite dell’area che si insacca nell’angolino sinistro alle spalle del brasiliano. Fiorentina subito sotto. Al 12′ ancora Lazio vicina al gol: questa volta Neto si oppone e nega il raddoppio a Felipe Anderson, che aveva colpito a botta sicura. I viola si vedono in area avversaria al 25′, quando Mati Fernandez su calcio piazzato KLOSEspedisce la sfera a pochi centimetri dalla porta di Marchetti, che non deve intervenire. I padroni di casa sprecano molto e al 30′ Klose cerca uno scavetto di fronte a Neto, che non si lascia sorprendere. Ritmi alti all’Olimpico con la Lazio che non riesce a trovare il raddoppio. E’ ancora Biglia al 33′ a sfiorare la rete: l’argentino cerca il bis con un esterno destro al volo da fuori, ma sono una deviazione di Neto ed il palo a salvare la Viola. La squadra di Montella non trova la profondità. Il risultato è fin troppo benevolo per gli ospiti. L’arbitro Tagliavento manda le due squadre negli spogliatoi senza concedere recupero.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione inizia con due cambi nei due schieramenti: Montella richiama in panchina Diamanti, sostituito da Pizarro; Mauricio lascia invece il posto a Novaretti. Poco dopo anche Ilicic lascia il campo a beneficio di Gilardino. La Fiorentina sembra rialzare la testa, i biancocelesti soffrono in avvio di ripresa. La Lazio si rivede in avanti al 61′, quando primaSavic è costretto a rifugiarsi in angolo rischiando l’autorete e poi Neto dice di no a Novaretti, che aveva tentato lo stacco di testa. Al 64′ c’è il numero di Felipe Anderson, Tomovic lo stende in area: cartellino giallo per il difensore viola e rigore per la Lazio. Dal dischetto di presenta AntonioCandreva, che spiazza Neto e fa 2-0 all’Olimpico. In occasione del gol, il numero 87 biancoceleste si toglie la maglia e rimedia un’ammonizione: era diffidato, salterà il match contro il Torino. Al 73′ Neto conferma la sua straordinaria prestazione bloccando sul nascere una ripartenza di Klose. Il tedesco però è pronto al colpire: due minuti dopo il portiere viola ribatte la prima conclusione di Candreva, ma non può nulla sul colpo di testa in tuffo di Klose, che sigla i 3-0. La Fiorentina ormai si è arresa, il match ha poco da dire. I biancocelesti aumentano il passivo per i viola all’85’, quando ancora Klose beffa Neto, che respinge un tiro di Keita proprio sui piedi del bomber tedesco. 4-0 per la Lazio, partita più che chiusa. La Lazio fa un balzo e si porta al terzo posto: raggiunto il Napoli e staccata la Viola.

IL TABELLINO DELLA GARA:

LAZIO (4-3-3): Marchetti, De Vrji, Mauricio (dal 49′ Novaretti), Basta, Radu, Mauri (dall’81’ Onazi), Cataldi, Biglia, Felipe Anderson, Candreva (dal 75′ Keita), Klose. Allenatore: Pioli

FIORENTINA (4-3-2-1): Neto, Savic, Basanta, Tomovic, Pasqual, Kurtic, Mati Fernandez, Badelj (dal 77′ Joaquin), Diamanti (dal 46′ Pizarro), Salah, Ilicic. Allenatore: Montella

Arbitro: Tagliavento di Terni

Marcatori: Biglia (L, 6′), Candreva (L, 65′), Klose (L, 75′, 85′)

Ammoniti: Basanta (F, 28′), Mauricio (L, 48′), Kurtic (F, 63′)

Espulsi: nessuno

 

Categories: SERIE A

About Author