MOURINHO: “IL LEICESTER DOVREBBE INTITOLARE LO STADIO A RANIERI E INVECE L’HANNO ESONERATO, HA SCRITTO LA STORIA PIU’ BELLA DELLA PREMIER LEAGUE”

MOURINHO: “IL LEICESTER DOVREBBE INTITOLARE LO STADIO A RANIERI E INVECE L’HANNO ESONERATO, HA SCRITTO LA STORIA PIU’ BELLA DELLA PREMIER LEAGUE”

A volte un gesto è più forte di qualsiasi parola. In questo è maestro José Mourinho, che della comunicazione (verbale e non) ha fatto una delle sue armi migliori. E nella conferenza stampa di presentazione della finale di Coppa di Lega in programma domenica contro il Southampton, Mou ha voluto omaggiare Claudio Ranieri con un gesto che non merita molte spiegazioni, anche da parte sua: sulla maglietta di rappresentanza che indossava campeggiavano le iniziali dell’allenatore appena esonerato dal Leicester e non le proprie: CR. “La mia frase su Instagram (“Campione d’Inghilterra, Miglior tecnico dell’anno per la Fifa. Licenziato. Questo è il nuovo calcio, Claudio. Mantieni il sorriso AMICO. Nessuno potrà cancellare la storia che hai scritto”) era un omaggio, come lo è questa maglietta. Questo il mio piccolo omaggio per qualcuno che ha scritto la storia più bella della Premier League. Qualcuno che avrebbe meritato che lo stadio del Leicester fosse intitolato a suo nome ed invece è stato esonerato. Il Leicester ha fatto la storia due volte consecutivamente, il primo anno perché hanno scritto la storia più bella della Premier e probabilmente una delle più belle del calcio, ora sono nella storia perché hanno preso una decisione che nessuno nel calcio ha capito e ha accettato. L’unica cosa positiva è che tutto questo serve a noi per capire il calcio e adattarci: quando sono stato esonerato da campione credevo fosse una cosa negativa, ma non era niente paragonato a quello che è successo a Claudio.”

gianlucadimarzio.com

Categories: CALCIO INTERNAZIONALE

About Author