NAPOLI SI ARRICCHISCE LA LISTA DEI TRADITORI/GLI STORICI PASSAGGI DAL NAPOLI ALLA JUVENTUS

NAPOLI SI ARRICCHISCE LA LISTA DEI TRADITORI/GLI STORICI PASSAGGI DAL NAPOLI ALLA JUVENTUS

Giocatori passati dal Napoli alla Juventus: da Dino Zoff, passando per josè Altafini e Ciro Ferrara, per arrivare a Gonzalo Higuain

Gonzalo Higuain potrebbe essere solo l’ultimo della lista dei calciatori che hanno sposato il Napoli per poi passare alla Juventus. A dare inizio a questa tradizione ci ha pensato nientemeno che Dino Zoff, autentica leggenda con la maglia della Nazionale italiana. Il portierone ha militato tra le fila partenopee per cinque anni, dal 1967 al 1972, collezionato 143 presenze con la maglia azzurra per poi sposare la causa bianconera ed entrare nell’olimpo delle leggende.Ma mediaticamente fece più scalpore il passaggio di José Altafini, che, nella stessa finestra di mercato, scelse di seguire le orme dell’estremo difensore italiano, dopo 7 anni all’ombra del Vesuvio e 180 presenze. La tifoseria napoletana non la prese per niente bene, tanto è vero che, passeggiando sotto la Galleria Umberto I, si poteva leggere la scritta: “Altafini core ‘grato”, e oggi la ferita non è ancora del tutto sanata, soprattutto perché nel 1975 decise la sfida scudetto a favore dei bianconeri con una sua marcatura proprio contro il Napoli.Il cuore dei napoletani respira dopo il doppio ‘tradimento’ e passeranno ventidue anni prima che il copione si ripeta. Questa volta è una vera e propria bandiera del Napoli e della napoletaneità a dire addio ai colori azzurri, rimandendo stregato e accettando le avance della Vecchia Signora. Parliamo di Ciro Ferrara: il difensore, nonché capitano del club partenopeo, passa nella calda estate nel ’94 alla Juve, dove rimarrà fino al termine della propria carriera.Di sangue napoletano anche il caso più recente e ancora vivo nella memoria comune: il passaggio di Fabio Quagliarella a Torino. Nativo di Castellamare di Stabia, provincia del capoluogo campano, l’attaccante ha lasciato i partenopei dopo una sola stagione scegliendo proprio l’acerrima rivale per il suo futuro. Trasferimento che alzò l’ennesimo polverone nel tifo napoletano, che però fu compensato dall’arrivo di Edinson Cavani, e, a posteriori, il rimpianto si è dissolto.Di minore portata, ma non per questo secondari, i trasferimenti di Daniel Fonseca e FabioCannavaro, sebbene avvenuti in un secondo momento, quando cioè Napoli era già alle spalle da qualche anno. L’attaccante uruguagio nel ’94 si trasferisce nella Roma diMazzone, per poi volare a Torino nel ’97; il difensore napoletano esce dalle giovanili partenopee quando i conti sono irrimediabilmente compromessi e viene ceduto al Parmaper fare cassa. Da lì una breve parentesi all’Inter ed infine alla Juventus. Ora tocca alPipita aggiornare la già ricca pagina.Vittorio De Cicco

 

Categories: SERIE A

About Author