PAZZO AVELLINO, VITTORIA PER 4-3 IN TRASFERTA AD ASCOLI

PAZZO AVELLINO, VITTORIA PER 4-3 IN TRASFERTA AD ASCOLI

L’Avellino batte 4-3 e fa sua una delle gare più matte della stagione. I Lupi dopo nemmeno venti minuti si ritrovano in vantaggio di due gol grazie alla doppietta di Mokulu che sfrutte le super giocate di Insigne. La squadra di Tesser dilapida però tutto facendosi rimontare in pochi minuti. L’Ascoli prima con Jankto e poi con una doppietta di Cacia chiude il primo tempo addirittura in vantaggio. Dopo aver rischiato di subire ad inizio ripresa anche il quarto gol, l’Avellino riesce a rimanere in partita e Insigne, con un tiro dal limite, trova il pareggio. I Lupi non si accontentano e nel finale siglano la rete della vittoria con Castaldo che trasforma un calcio di rigore conquistato per un fallo di mano di Mitrea. I biancoverdi rimangono in corsa per i playoff.

Frattali: Voto 6. Oggi l’intesa con i compagni di reparto, soprattutto con Biraschi, manca sia nel primo che nel secondo tempo. All’inizio della ripresa tiene in piedi i lupi con un paio di ottimi interventi. Concentrato nel finale.

Pisano: Voto 5,5. In difficoltà per tutto l’arco del match. Soffre la velocità degli esterni dell’Ascoli, dal punto di vista fisico non è ancora al top della condizione (Pucino: S.V.).

Biraschi: Voto 4,5. In grande affanno per tutto l’arco del match. Primo tempo da incubo, con pesanti responsabilità soprattutto sul primo ma anche sul secondo gol di Cacia. Non migliorano di molto le cose quando cambia il compagno di reparto.

Jidayi: Voto 5. Grave incertezza in occasione della seconda rete di Cacia. Non solo permette al calciatore ex Bologna di stoppare palla ma, non aiutato da Biraschi, gli consente anche di battere a rete. Nella ripresa viene spostato a centrocampo. Crolla dal punto di vista fisico nel finale (Rea: S.V.).

Visconti: Voto 5. Brutta prestazione dell’esterno mancino biancoverde. Si distrae su Canini, nell’azione del primo gol dell’Ascoli. Nel primo tempo va spesso in difficoltà nell’uno contro uno. Non a caso si fa ammonire. Non migliora nella ripresa anche se prova a limitare i danni.

Arini: Voto 6. Non è ancora il giocatore che abbiamo ammirato in questi anni in Irpinia. Non parte benissimo, migliora nella ripresa e dà un contributo importante, in fase di ripiegamento, nel finale.

Paghera: Voto 6. Parte con la giusta grinta e determinazione ma si spegne, insieme ai suoi compagni, nella seconda parte del primo tempo. Subisce un piccolo infortunio ma stringe i denti fino all’intervallo (Migliorini: Voto 5. Nel secondo tempo se l’Avellino non subisce gol è solo per un caso. Il suo ingresso in campo non migliora la situazione sotto l’aspetto difensivo. Distratto ed impreciso. Utile solo sui calci d’angoli a favore, quando si rende pericoloso in un paio di circostanze.).

Gavazzi: Voto 5,5. Nel primo tempo non combina praticamente nulla sull’out di sinistra. Si vede solamente nel finale, quando, spostato sulla fascia destra, si procura e batte il corner da cui nasce il penalty a favore dei lupi.

Insigne: Voto 8. La sua migliore prestazione dall’inizio di questa stagione. Parte alla grande, con due magnifici assist per Mokulu. Si spegne nella seconda parte del primo tempo ma nella ripresa sigla un gol pesantissimo che riporta i lupi in partita.

Mokulu: Voto 7. I tifosi avversari lo fischiano sin dai primi minuti, lui si carica e risponde con una doppietta da grande bomber. Non si vede molto nel resto della gara ma nel finale sale in cattedra e trova le energie per vincere diversi duelli con i difensori ascolani.

Castaldo: Voto 6,5. Nel primo tempo un fantasma. Nella ripresa si rende protagonista di un bell’assist per Insigne e di altre ottime giocate. Freddo nel finale, quando trasforma in maniera perfetta il calcio di rigore che regala la vittoria ai lupi.

Tesser: Voto 5,5. La difesa oggi è apparsa in grande difficoltà sia nel primo che nel secondo tempo. Un giocatore come Chiosa difficilmente può essere lasciato fuori dall’undici iniziale. La squadra parte benissimo ma nel momento più bello si spegne. Nella ripresa gli sbandamenti difensivi non mancano ma i suoi riescono a trovare il guizzo per andare a vincere la gara. E’ una vittoria importante ma i problemi restano e starà a lui trovare una soluzione per una difesa che è ritornata quella ballerina ed allegra del girone d’andata.

Pasquale Nappo – Carmine Roca – Tuttoavellino

 

Categories: SERIE B

About Author