POTENZA SFUMA L’INGAGGIO DI PUCA PER COLPA DI FLAMMIA, IL DS VERA ZAVORRA DEI LUCANI

POTENZA SFUMA L’INGAGGIO DI PUCA PER COLPA DI FLAMMIA, IL DS VERA ZAVORRA DEI LUCANI

Il direttore sportivo del Potenza Flammia ci svela qualche retroscena sulla trattativa Puca e su come il ragazzo si sia accasato a Francavilla Sul Sinni come riportato dai colleghi di tuttopotenza: “Con Andrea ed il suo agente avevamo trovato un intesa base sul fatto che nel caso per lui non fossero arrivate buone offerte dai professionisti serie D per serie D sarebbe tornato a Potenza… ed invece senza dire niente al suo agente che era all’oscuro di tutto il ragazzo è andato a firmare a Francavilla Sul Sinni con qualcuno che lo avrà invogliato e spinto a farlo. Già il fatto che il calciatore era stato accostato al Matera a noi non è piaciuto, figuriamoci come ci siamo rimasti quando abbiamo scoperto che si era accasato altrove senza dirci niente. Siamo ovviamente delusi ma il calcio a volte va cosi. Abbiamo creduto in Puca lanciandolo in D senza pensarci due volte ed alla fine ci siamo ritrovati con le pive nel sacco...”. Flammia non si rende conto che le numerose trattative sfumate sono dovute non ai comportamenti dei calciatori o dei loro agenti ma bensì dall’incompetenza che da anni porta in tutte le società. L’anno scorso a Potenza i disastri di Flammia sono stati numerosissimi e sotto gli occhi di tutti e il mancato approdo di Puca è attribuibile solo ed esclusivamente a Flammia siccome direttore sportivo del Potenza. Se i giocatori non si fidano del Potenza è perchè Flammia non ha credibilità oltre ad essere incompetente in materia. Non a caso la squadra la sta costruendo Eziolino Capuano e non Flammia che fa solo da figura all’interno della società. Tanta incompetenza nel calcio non esiste e a pagarne le spese sono solo il Potenza e i suoi tifosi che se si ritrovano a ingoiare bocconi amari con calciatori che snobbano una piazza importante e blasonata come il Potenza per altre piazze la colpa è sempre e solo attribuibile alla figura di Flammia mal visto sia da giocatori, procuratori e addetti ai lavori tutti. Una zavorra che il Potenza farebbe bene a disfarsene al più presto per il bene del leone rampante lucano che non merita simili trattamenti per via dell’incompetenza immane di un pseudo direttore sportivo non avente nè arte nè parte. A ognuno il proprio lavoro e Flammia tornasse a fare le fotocopie come fatto negli anni passati. Sergio Vessicchio

Categories: SERIE D

About Author