PROMOZIONE VOLCEI IL TECNICO SOLIMENO SI RIFIUTA DI FAR GIOCARE IL FIGLIO DEL DS E SI DIMETTE

PROMOZIONE VOLCEI  IL TECNICO SOLIMENO SI RIFIUTA DI FAR GIOCARE IL FIGLIO DEL DS E SI DIMETTE

In casa Volcei regna il caos più totale. La storica squadra di Buccino ha da poco incassato le dimissioni del proprio allenatore Ivan Solimeno(ex Calpazio) per divergenze e incomprensioni con l’attuale direttore sportivo Mario Falcone. I motivi dell’abbandono del tecnico sono dovuti ad attriti con il ds che interferiva nelle scelte tecniche di Solimeno che non prestandosi a tali compromessi decideva di lasciare la conduzione tecnica. Falcone pretendeva che Solimeno stravolgesse la formazione pur di far giocare il proprio figlio Lorenzo, giocatore ritenuto dai tanti addetti ai lavori mediocre e non adatto alla categoria, a discapito di calciatori importanti e di ruolo. La goccia che ha fatto traboccare il vaso nel post partita contro la Calpazio (sfida vinta dagli ospiti per 1-2) con l’acceso diverbio tra i due e le seguenti dimissioni del tecnico accusato dal ds di aver sostituito il figlio a partita in corso. A seguito delle dimissioni del tecnico il ds Falcone affiancato dal proprio fido Nando Salimbene (dirigente del club buccinese n.d.r.) ha subito provveduto a contattare il  sostituto di Solimeno individuando nel fedelissimo Matteo Citro la nuova conduzione tecnica, pronta a seguire i suoi dettami tecnici. Di tutto questo appaiono evidenti le responsabilità oltre che del ds Falcone anche del patron Raffaello Magaldi che assistendo a tali scempi da anti calcio lascia agire imperterrito il direttore del proprio club nell’assenteismo più totale. Ma d’altronde l’incompetenza e l’improvvisazione nel calcio si paga a caro prezzo e alcuni giocatori hanno già manifestato la volontà di cambiare aria e essere ceduti nella prossima finestra di mercato se persiste questo stato di cose. Con lo spogliatoio oramai diventato una vera e propria polveriera la maggioranza dei calciatori pretende l’allontanamento immediato del ds Falcone da parte della proprietà fino ad ora perennemente assente. Solimeno aveva portato in seno al club buccinese una ventata di professionalità e organizzazione grazie anche alle proprie esperienze maturate in campionati superiori, doti e categorie sconosciute al ds protagonista infelice anche nel pre campionato con continui boicottaggi al tecnico in sede di mercato e con l’ammutinamento di numerosi calciatori importanti come Marino, Pignata, Troiano, Del Chierico, Salimbene ecc.. non disposti a sposare il progetto tecnico con a capo il ds Falcone. Insomma il Volcei versa nel caos più totale, e con il progetto di distruzione messo in atto dal proprio direttore sportivo con l’avallo della proprietà correranno tempi difficili per la storica squadra di Buccino che merita ben altre figure al comando, non scherziamo.Sante Di Spirito

Categories: DILETTANTI, PROMOZIONE

About Author