RIECCO IL METODO PIROZZI,ORA LO STA ATTUANDO A BATTIPAGLIA.VIENE DA 5 ESONERI CONSECUTIVI

RIECCO IL METODO PIROZZI,ORA LO STA ATTUANDO A BATTIPAGLIA.VIENE DA 5 ESONERI CONSECUTIVI

PRESSIONI SU GIORNALISTI,GIOCATORI E PROCURATORI,MA I TIFOSI FRENANO

La stagione è iniziata e come ogni anno che si rispetti Pirozzi con il suo rinomato metodo mette nel mirino le panchine sulle quali potersi insediare. In questo momento attuale il mirino dello scadente tecnico ebolitano proveniente da 5 esoneri consecutivi si è posato precisamente su Tudisco e la Battipagliese che vivono un momento particolare tra i malumori di una piazza in perenne contestazione dopo l’epilogo della scorsa stagione. Dopo aver tentato quest’estate di “buttarsi” sulla panchina del Pomigliano dopo l’addio di Agovino telefonando e pressando insieme al fido amico Picarone il suo ex giocatore ai tempi dell’Agropoli Gerardo Alfano, eccolo pronto ad aggirarsi sulla nuova preda, in questo caso la zebretta bianconera. Il metodo è conosciuto da tutti oramai e la sua presenza al Pastena in occasione di Battipagliese-Valdiano è l’ennesima prova di quanto scriviamo da diversi anni a questa parte. Pirozzi prova a fare le scarpe a Tudisco con i suoi soliti mezzucci, chiama o fa chiamare i giocatori, chiama dirigenti vicini al presidente e giornalisti che gli prestano la spalla con articoli di vario genere, il tutto aspettando un passo falso della squadra sulla quale vuole andare. L’obiettivo di Pirozzi è quello di prendersi la panchina della Battipagliese e una volta dentro inserire l’amico ds Picarone che ritornerebbe a ricoprire il ruolo di direttore sportivo dopo la parentesi con i Procida in serie D. Una parte della tifoseria però non vorrebbe Pirozzi in quanto di Eboli, mentre un altra in contestazione verso Tudisco vorrebbero il cambio anche con qualsiasi tecnico purchè Tudisco venga sostituito. Di mezzo la Battipagliese e il presidente Palmentieri che dopo un estate di polemiche non ha mollato la presa confermando Tudisco sulla panchina bianconera nonostante il malumore di una parte della piazza. Ora però Tudisco dovrà vedersela oltre con le squadre avversarie anche con Pirozzi e il suo rinomato metodo che è solo all’inizio della fase di attuazione. Pirozzi però sarebbe la scelta peggiore che possa ricadere sulla Battipagliese per via dei suoi trascorsi disastrosi e fallimentari che da anni ormai parlano per lui come biglietto da visita. La Battipagliese e Tudisco sono solo l’ennesima vittima. Sergio Vessicchio

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author