RIMESSA DAL FONDO, LA NUOVA REGOLA CHE CAMBIERA’ IL CALCIO

RIMESSA DAL FONDO, LA NUOVA REGOLA CHE CAMBIERA’ IL CALCIO

Tra le nuove regole introdotte dall’Ifab lo scorso marzo ce ne è una in particolare che potrebbe avere un notevole impatto sul gioco, soprattutto in tempi nei quali va molto di moda la “costruzione dal basso” coinvolgendo il portiere. È la regola che riguarda i calci di rinvio e i calci di punizione a favore della difesa concessi in area: con l’attuale regolamento com’è noto il pallone non è in gioco finché non è uscito dall’area, e finché ciò non avviene gli attaccanti non possono entrare in area. Ne sa qualcosa il Chievo che si è visto annullare un gol di Giaccherini contro la Fiorentina dal Var dopo che Pellissier aveva “tagliato” per pochissimi centimetri dentro l’area avversaria prima che il pallone ne fosse uscito. Ora cambia tutto: gli attaccanti avversari infatti dovranno sì star fuori dall’area di rigore al momento dell’esecuzione, ma appena calciato il pallone sarà subito in gioco e potranno quindi entrarvi liberamente. I difensori invece potranno stazionare in area, vicino al portiere, e scambiarsi subito il pallone per iniziare la manovra senza aspettare che esca (stop quindi allo stratagemma del difensore che entra a giocare il pallone in area per eludere il pressing avversario). Non appena eseguito il calcio di rinvio/punizione gli avversari potranno entrare in area e “alzare” ulteriormente il pressing. Un dettaglio che deve essere sfuggito agli attaccanti del Vasco da Gama. La novità regolamentare infatti entrerà in vigore ufficialmente da giugno, ma poiché il campionato del Brasile è “sfalsato” rispetto a quelli europei ha ottenuto una deroga per partire da subito. Così come si vede nel video le due squadre hanno subito approfittato per “costruire dal basso” col portiere, ma mentre gli attaccanti dell’Atletico Paranaense hanno approfittato subito della possibilità di andare a pressare i difensori non appena eseguito il calcio di rinvio, quelli del Vasco da Gama invece hanno continuato ad attendere che il pallone uscisse dall’area. Evidentemente devono ancora “digerire” la novità, che dalla prossima stagione sarà realtà anche da noi, e che aumenterà l’importanza per i portieri di saper giocare bene il pallone coi piedi. A Coverciano, dove sempre più la Figc vuole portare l’attenzione sulla formazione e la preparazione degli allenatori, già si stanno attivando per studiare l’impatto non solo di questa ma di tutte delle nuove regole. Lo dimostra il post pubblicato su Facebook dal match analyst degli azzurri.

sport.sky

Categories: CALCIO, SERIE A, TRASMISSIONE

About Author