RISULTATI DI SERIE B E CLASSIFICA SABATO 2 DICEMBRE

RISULTATI DI SERIE B E CLASSIFICA SABATO 2 DICEMBRE

Serie B-Il parma vince e aggancia in testa il Bari, atteso nel posticipo a Chiavari. Pari tra Novara ed Empoli. Il Cittadella vince a Foggia, successi per Cremonese e Brescia. In campo Palermo-Venezia

Il quadro della17/ma giornata di Serie B (RISULTATI E CLASSIFICA)

  • Avellino-Carpi (domenica, alle 15)
  • Brescia-Salernitana 2-0
  • Cremonese-Spezia 1-0
  • Entella-Bari (domenica, alle 17,30)
  • Foggia-Cittadella 1-3
  • Frosinone-Cesena 3-3
  • Novara-Empoli 1-1
  • Palermo-Venezia (alle 18)
  • Parma-Pro Vercelli 3-0
  • Perugia-Ascoli (lunedì 4/12, alle 20,30)
  • Pescara-Ternana 3-3.

La Serie B in pillole

Parma-Pro Vercelli 3-0 – Il Parma batte al Tardini 3-0 la Pro Vercelli e torna provvisoriamente in vetta alla classifica in attesa del posticipo di questa sera del Palermo e di quello di domani del Bari. Il match, che gli emiliani volevano a tutti i costi vincere per riscattare la sconfitta della settimana scorsa con il Carpi, si è deciso praticamente nell’arco di soli quattro minuti. All’8′ della ripresa la Pro Vercelli è rimasta in dieci per fallo su Baraye di Konate; due minuti dopo il Parma è andato in vantaggio con Insigne e, sempre due minuti più tardi, è arrivato il raddoppio di Scavone su assist di Di Gaudio. Poi ancora Parma nel finale, al 45′, con il terzo sigillo di Corapi, entrato in campo da soli cinque minuti al posto di Scozzarella.

Frosinone-Cesena 3-3 – Il Cesena, in 10 dal 34′ per l’espulsione di Kupisz, esce dallo Stirpe di Frosinone con un punto d’oro. Il 3-3 finale (2-2), il secondo consecutivo per i ciociari dopo quello di Empoli, conferma il cambio di marcia dei romagnoli dall’arrivo di Castori ed evidenzia le fragilità del Frosinone di Longo. Il Cesena ha sbloccato il risultato al 19′ con Laribi in piena area. Immediato il pareggio laziale con Beghetto al 21′. Al 31′ la difesa del Frosinone si perde Laribi, che batte ancora Bardi. Al 34′ Beghetto ostacola irregolarmente Kupisz, con il Cesena in ripartenza. Siamo nell’area di rigore ospite. Il giocatore di Castori ha una brutta reazione a mano aperta e Beghetto va giù: l’arbitro Pillitteri fischia il rigore ed espelle Kupisz. Al 36′ Dionisi realizza dal dischetto. Nel secondo tempo Frosinone ad attaccare, ma senza creare seri problemi al portiere Fulignati. Al 32′ il vantaggio dei padroni di casa. Daniel Ciofani colpisce di testa, Fulignati ribatte e gran botta di Soddimo subentrato nel secondo tempo a Brighenti. Tutto deciso? Macché Al 38′ Jallow ruba il tempo a Russo e beffa Bardi con un tocco a fil di palo. Finisce così.

Brescia Salernitana 2-0 – Il Brescia ritrova la vittoria dopo oltre un mese battendo 2-0 la Salernitana che invece incappa nel secondo stop di fila. Dopo un primo tempo di rara bruttezza e privo di emozioni, la gara si sblocca al 5′ della ripresa quando il Brescia passa in vantaggio grazie a un’autorete di testa di Vitale. Il raddoppio al 35′ con Caracciolo su assist di Torregrossa.

Novara-Empoli 1-1  – Finisce in parità (1-1) la sfida tra Novara e Empoli, al termine di una partita con poche emozioni. Per gli azzurri di casa si tratta del primo pareggio tra le mura amiche dopo due vittorie e cinque sconfitte. Primo tempo con poco gioco, l’Empoli solo nel finale ha preso il sopravvento colpendo una traversa con Donnarumma. In avvio di ripresa il gol del momentaneo vantaggio novarese: Troest anticipa Provedel dopo un assist di testa di Maniero. Il pareggio toscano arriva al 33′ con un improvviso tiro dal limite di Zajc che beffa Benedettini. All’ultimo minuto del recupero Provedel salva l’Empoli su colpo di testa di Macheda.

Cremonese-Spezia 1-0  – La Cremonese torna alla vittoria e lo fa allo Zini grazie al solito Paulinho, entrato a metà del secondo tempo dopo un lungo stop. Ne fa le spese uno Spezia ordinato, ma poco incisivo. Botta e risposta fra il 12′ e il 14′. Prima emozione al 12′ con Granoche che appoggia all’indietro per Maggiore che di destro colpisce la parte alta della traversa. Un minuto e mezzo dopo grande parata di Manfredini su Tena di testa da due passi su corner di Piccolo. Cremonese pericolosa al 32′, su cross di Renzetti, con Mokulu che spara alto dal limite dell’area piccola. Nella ripresa succede poco, ma i padroni di casa sbloccano il risultato al 41′ con cross di Almici che trova in area Paulinho che, in mezza girata, realizza il gol decisivo. Nel finale annullato un gol in mischia a Marilungo per sospetto fuorigioco.

Pescara-Ternana 3-3 – Prosegue la crisi di gioco e di risultati del Pescara che evita solo nel recupero la sconfitta, confermando anche problemi di condizione generale al cospetto di una Ternana brava ad approfittare degli errori degli abruzzesi che dopo essere andati sul 2-0, hanno subìto la rimonta umbra, prima del gol finale di Valzania. Questa la successione delle reti: 30′ pt Valzania (P), 46′ Pettinari (P), 3′ st Montalto, 12′ st Tremolada, 30′ st Valjent, 46′ st Valzania. Il Pescara e la Ternana hanno chiuso la gara in dieci uomini per l’espulsione di Perrotta al 11′ per un tocco con la mano in area e Signorini al 33′ per doppia ammonizione.

Foggia-Cittadella 1-3 – Reduce dalla cocente sconfitta nel derby, il Foggia viene sconfitto 3-1 in casa dal Cittadella e resta in posizione precaria in classifica, con soli 18 punti. I veneti sono invece al terzo successo consecutivo e dividono il quarto posto con il Frosinone. Dopo un buon avvio – al 17′ e al 26′ Beretta sfiora il vantaggio – i rossoneri subiscono il gol del Cittadella, al 29′ con Schenetti, ma al 37′ riescono a pareggiare grazie ad un rigore realizzato da Agnelli. Prima dell’intervallo, il Cittadella si riporta in vantaggio con un colpo di testa di Litteri. Nella ripresa, il Foggia sfiora il pari al 4′ colpendo una traversa con Calderini e al 6′ con un tiro da fuori area di Loiacono di poco alto. Sono invece ancora i venetiad andare in gol con Kouame, con un tiro in diagonale. Inutili gli attacchi del Foggia che non riesce a recuperare lo svantaggio e chiude così con una nuova sconfitta e con la contestazione dei tifosi. In tribuna presente Raffaello Follieri, che cura una trattativa per l’ingresso degli arabi nella società rossonera.

 

Categories: SERIE B
Tags: serie b

About Author