ROMA DA DIMENTICARE CHAMPIONS AMARA SCONFITTA PESANTE

ROMA DA DIMENTICARE CHAMPIONS AMARA SCONFITTA PESANTE

Termina con una clamorosa sconfitta per i capitolini il match tra BATE Borisov e Roma, valido per la seconda giornata della Champions League 2015/16. Alla Borisov Arena, dopo il buon punto strappato all’Olimpico contro il Barcellona, i giallorossi escono con le ossa e non riescono a tornare a casa con il bottino pieno. I bielorussi ottengono un’importantissima vittoria grazie alle reti di Stasevich e Mladenovic, autore di una doppietta. Inutili i goal di Gervinho e Torosidis, che non evitano una sconfitta che ostacolerà, e non poco, il cammino della Roma nel Girone E.
CRONACA BATE-ROMA: Nonostante un arrembante inizio dei giallorossi, è il BATE a passare subito in vantaggio: Signevich manda Volodko sul fondo, Manolas riesce a rimpallare il cross ma arriva lo stesso Signevich, che colpisce la traversa. La sfera però termina sulla testa di Stasevich, che da due passi non sbaglia. Poco dopo arriva anche il raddoppio dei padroni di casa con Mladenovic che, dalla trequarti sinistra, finta il cross e tira verso la porta. Szczesny, piazzato malissimo, non arriva sulla sfera che si insacca. La reazione della Roma arriva al 24′, con Nainggolan che recupera un pallone al limite dell’area e scaglia un tiro potente deviato in angolo da Chernik. Alla mezz’ora arriva anche il clamoroso tris del BATE: Volodko tiene in campo un pallone difficile sulla sinistra, poi vede l’inserimento di Mladenovic che controlla con il sinistro e batte a rete, mettendo la sfera sotto l’incrocio. Nella ripresa, la Roma si rende pericolosa con una conclusione a botta mancina di Florenzi, che piazza la sfera sotto la traversa, ma trova la provvidenziale deviazione sulla linea di Dudra. Al 66′ arriva il goal dell’1-3 dei giallorossi: Salah combina con Iago Falque, che serve Gervinho alle spalle della difesa; l’ivoriano conclude di prima intenzione e batte Chernik con un preciso tocco di destro. Passano pochi minuti e arriva un’occasione clamorosa per gli ospiti: Pjanic sbaglia il passaggio, poi riesce a contrastare l’appoggio di Dubra e serve Salah involontariamente che, tutto solo, spara alto da buona posizione. All’82’ gli uomini di Garcia accorciano le distanze, con il cross di Digne che non trova Salah, ma alle sue spalle c’è Torodisis che da due passi insacca. Un minuto dopo la Roma sfiora il goal del 3-3, ma il destro a giro del numero 24 giallorosso colpisce una clamorosa traversa. I capitolini, dunque, non riescono a trovare la rete del pareggio, che avrebbe reso meno avara la 1ooesima panchina di Rudi Garcia.
IL TABELLINO DEL MATCH 
BATE BORISOV (4-2-3-1): Chernik; Polyakov, Dubra, Milunovic, Mladenovic; Nikolic, Yablonski; Stasevich, Gordejchuk (dal 72′ Hleb), Volodko M. (dall’85’ Rios), Signevich. Allenatore: Yermakovich.
ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi (dal 90′ +2 Soleri), Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Nainggolan, Vainqueur (dal 39′ Iago Falque); Salah, Iturbe (dal 46′ Torosidis), Gervinho. Allenatore: Garcia.

Arbitro: Clattenburg (ENG).
Marcatori: Stasevich (B, 8′), Mladenovic (B, 13′, 31′), Gervinho (R, 66′), Torosidis (R, 82′).
Ammoniti: Digne (R, 13′), Milunovic (B, 26′), De Rossi (R, 46′), Manolas (R, 80′), Dubra (B, 90′ +1).
Espulsi: –

Categories: CALCIO INTERNAZIONALE

About Author