SAN MARCO AGROPOLI ADDIO FORMICOLA SCELTA CONSENSUALE,IL TECNICO:”MI HANNO TRATTATO MALE E MANCATO DI RISPETTO”

SAN MARCO AGROPOLI ADDIO FORMICOLA SCELTA CONSENSUALE,IL TECNICO:”MI HANNO TRATTATO MALE E MANCATO DI RISPETTO”

Il San Marco attraverso la pagina facebook senza firma d nessuno(sono stati i giocatori ad esonerarlo) ha diramato una nota nella quale si evidenzia chiaramente l’azione dei giocatori i quali giocando in seconda categoria volevano fare quello che volevano e che Formicola non gli consentiva di fare.Di fatto  c’è un auto gestione senza dirigenti scavalcati e lo dimostra che la squadra è stata affidata a Delfino(lo scrivono nella nota) noto a tutti che stava tramando dall’interno come riferiscono alcuni giocatori in disaccordo con l’esonero.

QUESTA LA NOTA

Smentiamo categoricamente un articolo uscito questa mattina sull’esonero di mister Formicola,ma c’ è stata una separazione consensuale,dovuta ad una diversità di onda di vedute ,non ritenendo l allenatore facesse più scelte di gestione del gruppo a favore della società,ma solo di emotività personale.
La società all’unanimità ha nominato a titolo definitivo Simone Delfino allenatore,ed ha affidato ad esso la squadra per questo campionato e quelli futuri.
Consci della scelta giusta e saggia augura al nuovo allenatore un buon lavoro.
Rivediamo un gruppo rinnovato di entusiasmo e ricompattato,dandoci coscienza di aver creato una rosa di ragazzi seri e capaci,con i quali attraverso il lavoro sul campo,ci si possa togliere molte soddisfazioni positive.

LA REAZIONE DI FORMICOLA

Giovanni Formicola come sempre non le manda a dire.Denuncia una situazione di malessere all’interno della squadra e punta il dito proprio contro questo Delfino: “Domenica scorsa con la scusa che si era fatto male se ne è uscito dal campo -dice il tecnico di Torre Annunziata- e tutto faceva parte della trama.Io non ho convocato giocatori che la notte prima erano andati a ballare o che si erano “scombinati” soprattutto per rispetto degli altri e per chi invece fa sacrifici e il tutto è stato travisato. Se non erano d’accordo i dirigenti me lo potevano dire anche venerdì sera e invece hanno appoggiato la mia scelta.Poi hanno girato la faccia.Mi hanno chiamato alcuni giocatori dicendo che non erano d’accordo e che questo Delfino gli diceva in campo di non darmi ascolto tanto mi avrebbero cacciato presto.Mi dicevano che aveva intenzione di fare l’allenatore.Mi hanno trattato male perchè ho messo a disposizione tutto il mio tempo senza percepire un euro e non meritavo questo trattamento.Non ho capito perchè Damiano ha fatto fare tutto a Delfino quando tra noi eravamo in sintonia.Sono amareggiato,ne ho viste tante e credevo di aver trovato persone amiche e di collaborazione e invece mi hanno dato il benservito.Non ho rancore non ne porto mai con nessuno,non nego quanto di buono si è fatto.”

L’amarezza di Formicola stride con le velleità del San Marco,questa squadra deve vincere la Champions League?Ci può essere mai uno meglio di Formicola con tutto il rispetto per chi ne ha preso il posto?Quindi è una squadra che vuole andare a vincere il campionato come quello dello scorso anno? A nostro avviso il caos generato in questa fase è una colossale figura di merda perchè si è maltrattata una persona prima illudendolo e sfruttandone la professionalità e poi dandogli un calcio nel sedere per obbedire ai diktat di quattro falliti che credono di saper giocare a calcio e invece devono rivolgersi alla seconda categoria per cercare di mettersi una maglia e un pantaloncino (non tutti naturalmente). La società non doveva consentire di farsi calpestare in questo modo e non doveva consentire che Formicola,un patrimonio del calcio,campano venisse trattato in questo modo.Quando è stato scelto Formicola Eredita,con il San Marco abbiamo esaltato questa scelta perchè mettevano in panchina uno che ha navigato nel grande calcio.Oggi stigmatizziamo il modo con il quale lo hanno “strafacciato” senza contegno e senza rispetto.Non si può tacere e stare zitti quando una persona anziana,corretta e perbene viene massacrato da bulli del campo e la società non lo tutela.Si è andati oltre ogni limite di decenza. Lo scorso campionato lo hanno vinto grazie ad un’organizzazione perfetta,una collaborazione tra i vertici  e ad un gruppo forte,coeso e pieno di entusiasmo.Quest’anno cosa è successo alla prima giornata?E qui che casca l’asino e si scopre il gioco che denuncia Formicola e altri giocatori.

L’AMAREZZA DI ALCUNI GIOCATORI

Il nostro messanger è stato contattato da alcuni giocatori del San Marco  i quali han detto di voler parlare con noi ma senza dire chi sono.Noi non li abbiamo ascoltati perchè non riportiamo parole di anonimi,altri ci hanno fermato per strada per evidenziare la situazione e anche in questo caso non li abbiamo fatti parlare.Li abbiamo invitati a parlare con delle interviste ma si sono rifiutati.Se devono dire qualcosa ci devono mettere la faccia.

IL DIRETTORE SPORTIVO

Il San Marco a differenza dell’Agropoli un direttore sportivo ce l’ha,è Antonio Caruccio il quale in questa decisione paga caramente prezzi altissimi di credibilità.Se Formicola è stato esonerato e lui non si dice d’accordo si deve dimettere,se invece è d’accordo deve nominare il nuovo allenatore e non farsi imporre dalla squadra ne dalla società un Delfino qualunque e quindi o nomina lui l’allenatore o si dimette.Se resta a queste condizioni non può essere considerato un direttore sportivo ma è un magazziniere e un portaborse.

Si spera che tutto ritorni nella regolarità,si richiami Formicola e si dia alla squadra l’allenatore che gli ha consentito di stare in  seconda categoria.La società annullata dal comportamento dei giocatori,torni a prendere in mano il comando e faccia rispettare i ruoli perchè Damiano Sodano e Giovanni Formicola hanno creato un bel giocattolo che rischia di rompersi se non si ricompone il tutto.Quando c’è una guerra tutti hanno torto per cui qui nessuno ha ragione ma rimanga nell’alveo della correttezza.Aver mancato di rispetto ad un galantuomo è grave e bisogna annullare questa azione.Noi non possiamo mai credere che Damiano Sodano abbia esonerato Formicola perchè vorrebbe dire che ammetterebbe di aver sbagliato 5 anni di calcio perciò lo invitiamo a prendere decisioni autorevoli e non cedere ai ricatti dei mancati divetti con pretese solo personali.Ne va della credibilità del San Marco,della storia di questa giovane e rispettabile società e soprattutto nella tenuta dell’assetto societario.Perchè se in una società si fa l’autogestione e si scavalcano i vertici societari,come è successo con l’esonero di Formicola fatto dai giocatori che gli hanno tramato contro solo perchè uno di loro aveva l’ambizione di fare l’allenatore,la squadra avrà vita molto breve e chi l’ha ispirata rimane con il cerino in mano  senza credibilità e senza futuro pronto ad esplodere.Sergio Vessicchio

N.B.OGNI RIFERIMENTO A PERSONE NON SIA PRESO COME ATTACCO PERSONALE,STIAMO PARLANDO SOLO DI CALCIO PERCHE’ LA STIMA E’ IMMUTATA.CI RIFERIAMO IN SPECIAL MODO A DAMIANO SODANO AL QUALE VOGLIAMO UN BENE ENORME MA ANCHE AD ALTRI. SPERIAMO DI NON ESSERE FRAINTESI

Categories: 2 CATEGORIA, DILETTANTI

About Author