SARRI E L’ARBITRO AFFONDANO LA JUVENTUS RONALDO LA SALVA SU RIGORE

SARRI E L’ARBITRO AFFONDANO LA JUVENTUS RONALDO LA SALVA SU RIGORE

Una involuzione netta,terribile,inattesa quella della Juventus che non ha saputo avere ragione di un Milan confusionario,molto più debole dei bianconeri e risentito del derby di domenica sera. Sarri sbaglia letteralmente le scelte,spunta la Juventus e non le da una punta di ruolo ma solo Ronaldo e un evanescente Dybala più zavorra che cecchino,per fortuna rinuncia al quel bidone scellerato di Betancur ma lo sostituisce con Ramsey andando dalla padella alla brace perchè succede di tutto e di più nel modulo 4-4-2 proposto di primo acchito con Cuadrado diventato un irascibile disordinato un lontano ricordo di quello efficace e propositivo di tanto tempo fa.La Juventus di oggi è penosa non come quella di Allegri ma quasi.Sembra attraversare le stesse crisi in cui il precedente allenatore aveva abituato l’ambiente e i sostenitori.Ha perso certezze e brillantezza e alcuni suoi giocatori hanno impoverito la rosa.

Pensiamo a Pjanic, Betancur,Ramesey e Dybala quattro casi vergognosi.A Milano senza Higuain in avanti e con un centrocampo diverso con 4 elementi tra cui l’improponibile Pjanic e addirittura quella scamorza di Rameey la squadra è involuta quasi implosa. Non tira mai in porta e non conclude anche se ha possesso anche se in maniera evanescente.Molti passaggi agli avversari,imprecisioni e deconcentrazione.Ad inizio ripresa Rebic porta in vantaggio il Milan deviando in rete un cross quasi morto  con l’arbitro Valeri condizionato dalle pressioni antijuventus ai  quali concede di far fare falli a iosa  lasciandoli impuniti come un netto fallo da rigore su Cuadrado che l’arbitro e il var non vedono.Nel finale Ronaldo viene fermato con la mano da Calabria,l’arbitro non vede ma ci pensa il var  a concedere il rigore trasformato in goal da Cristiano Ronaldo.I bianconeri non danno mai l’impressione di poter vincere,non tirano in porta e portano a  casa solo il pareggio.Sergio Vessicchio

Categories: TRASMISSIONE

About Author