SI DIVIDONO LE STRADE TRA LEPORE E LA SESSANA

SI DIVIDONO LE STRADE TRA LEPORE E LA SESSANA

SESSA AURUNCA – Dopo tre anni di legame, la Sessana si rassegna a salutare uno dei guerrieri del centrocampo. Nella prossima stagione Carlo Lepore non farà più parte della rosa a disposizione del tecnico Riccardo Ricciardi. Alla base del divorzio non ci sono motivi tecnici, bensì problemi lavorativi che hanno spinto il centrocampista classe ’84 di Cellole a prendere la sofferta decisione di lasciare il club aurunco, così come comunicato al presidente Isidoro Vrola.

I MOTIVI DEL DIVORZIO. Per l’ex mediano di Real Marcianise, Virtus Carano, Vitulazio e Venafro l’inizio di una nuova attività lavorativa lo costringe a prendere in considerazione sedute di allenamento che si disputano solo in serata: paletto che gli nega la possibilità di disputare un campionato impegnativo qual è quello di Eccellenza. Per questo motivo la sua volontà è quella di prendere in considerazioni proposte da parte di club di Promozione e Prima Categoria.

LA DESTINAZIONE. Appena nella zona domitio-aurunca è iniziata a circolare la voce del suo addio alla Sessana, diverse società si sono fiondate su di lui. In primis il Suio, club pieno zeppo di casertani che sotto la guida del tecnico Carmine Quintigliano ha vinto lo scorso anno la Prima Categoria laziale e quest’anno vuole ripetersi in Promozione. Proprio Quintigliano lo scelse come condottiero del centrocampo tre anni fa per il club aurunco. Il Suio appare in netto vantaggio ma un’altra proposta allettante gli è stata presentata da un altro club di Prima Categoria laziale, il Santi Cosma e Damiano. Infine sono state paventate le ipotesi Cellole e Mondragone ma su questo non ci sono fonti attendibili.

Domenico Vastante

About Author