SIRACUSA 1-1 A GRAGNANO LA FRATTESE PUÒ PRENDERE IL LARGO

SIRACUSA 1-1 A GRAGNANO LA FRATTESE PUÒ PRENDERE IL LARGO

Sfida di cartello al “San Michele” con la formazione gragnanese che ospita il Siracusa. Per quest’incontro mister Maurizio Coppola deve fare a meno di Odierna, bloccato da un attacco influenzale, e rispolvera il tridente con Carfora e Mascolo alle spalle di Foggia. Nel Siracusa il tecnico Sottil opera due cambi nel settore offensivo rispetto alla partita con la Frattese di domenica scorsa inserendo Ricciardo e Gallon al posto di Dezai ed Arena. Splendida la coreografia iniziale dei tifosi di casa che sembra caricare a molla i giocatori gialloblè che iniziano il match a ritmi sostenuti provando subito a mettere in difficoltà i siciliani. Giallo per Spinelli per fallo su Carfora lanciato in contropiede. La partita é veloce, godibile, nonostante le due squadre in questa prima fase non siano ancora riuscite a creare occasioni da gol degne di nota. Al 16’ ottima l’intesa tra Carfora e Mascolo ma il numero 10 gragnanese in tuffo non riesce ad indirizzare il colpo di testa. Il Gragnano carica a testa bassa e un minuto più tardi conquista un calcio di rigore. Grande azione di capitan Martone che viene steso in area da Barbiero, l’arbitro non ha dubbi ed indica il dischetto. Della battuta si incarica Foggia che spiazza D’Alessandro e sigla l’1-0 per i gialloblè! Ancora Gragnano al 24’ con Mascolo che colpisce di testa, su cross di Gargiulo, con la palla che esce di un soffio a lato. Scatenati i ragazzi di Coppola. Al 30’ palla al bacio di Martone, Foggia sotto misura devia ma non trova i pali della porta difesa da D’Alessandro. Il Siracusa prova una timida reazione conquistando una punizione dal limite ma il destro di Giordano viene murato dalla barriera. La grande chance per gli ospiti arriva al 42’. Gallon serve Palermo che si incunea in area e calcia, palo interno con la sfera che attraversa tutta la linea di porta prima che la retroguardia gialloblè riesca a rifugiarsi in calcio d’angolo. Dopo due minuti di recupero l’arbitro Meraviglia manda tutti negli spogliatoi. Un primo tempo bene interpretato dal Gragnano che per le occasioni create avrebbe meritato il raddoppio. Ad inizio ripresa cambio tra le fila del Siracusa con Dezai che sostituisce Gallon. Numero 19 del Siracusa subito ammonito per una brutta entrata su Martone. Undici minuti e la partita di Dezai termina, l’arbitro Meraviglia infatti lo punisce con un secondo giallo per simulazione. Siracusa sotto di un gol ed in inferiorità numerica. Nuova sostituzione per Sottil, subito dopo espulso per proteste, che inserisce Savonarola per Spinelli. Risponde mister Coppola con Leone al posto di Mascolo. Il Gragnano prova ora a gestire i ritmi dell’incontro. Al 33’ scontro in area tra Perinelli e Catania con il direttore di gara che concede il penalty agli ospiti. Savonarola dagli undici metri non sbaglia e nel parapiglia susseguente cartellini rossi per Vitiello e Foggia. In una partita controllata piuttosto agevolmente il Gragnano ora si ritrova 1-1 ed in 9 contro 10. Allo scadere grande occasione per il Siracusa con Ricciardo che nel cuore dell’area gialloblè si gira ma colpisce debolmente. Nel recupero la palla buona arriva anche per il Gragnano con Leone che dal limite dell’area, di sinistro, non inquadra la porta avversaria.

Gragnano-Siracusa 1-1

Gragnano: Salineri, Baleotto, Perinelli, Vitiello, Loreto, Gargiulo, Carfora (dal 45’ st. Panariello), Martone, Foggia, Mascolo (dal 19’ st. Leone), Di Ruocco (dal 41’ st. Pagano). A disp.: De Marino, Savarese, Cannavacciuolo, De Stefano, Di Vuolo. All.: Maurizio Coppola

Siracusa: D’Alessandro, Barbiero, Santamaria (dal 27’ st. Sibilli), Spinelli (dal 17’ st. Savonarola) Vindigni, Orefice, Palermo, Giordano, Ricciardo, Catania, Gallon (dal 1’ st. Dezai). A disp.: Viola, Porcaro, Dentice, Trofo, Marghi, Arena. All.: Andrea Sottil

Arbitro: Francesco Meraviglia (sez. di Pistoia)

Reti: 18’ pt. Foggia su rigore, 34’ st. Savonarola su rigore

Assistenti: Francesco Bruni (sez. di Brindisi) e Paolo Laudato (sez. di Taranto)

Ammoniti: Spinelli (S), Loreto (G), Vindigni (S), Gargiulo (G), Martone (G), Ricciardo (S), Perinelli (G), Salineri (G)

Espulsi: all’11’ st. Dezai (S) per doppia ammonizione, al 34’ st. Vitiello (G) e Foggia (G) per rosso diretto

Note: al 17’ st. espulso l’allenatore del Siracusa Sottil

Categories: TRASMISSIONE

About Author