SORRENTO COSTIERI SCONFITTI IN CASA TRABALLA LA PANCHINA DI GUARRACINO

SORRENTO COSTIERI SCONFITTI IN CASA TRABALLA LA PANCHINA DI GUARRACINO

Il campionato del Sorrento non decolla e non fatevi ingannare dal percorso in coppa Italia dove le squadre schierano le riserve,in campionato la musica è diversa con il Sorrento impelagato nella zona rossa della classifica e che sopratutto non offre segnali di ripresa. Il suo allenatore Guarracino, lo scolaretto umiliato e ridicolizzato da Squillante che gli ha impartito una sonora lezione qualche settimana fa,purtroppo è limitato e questa non è una novità le sue squadre fanno il non gioco anzi l’anticalcio come sostenuto da tutti gli addetti ai lavori (solo che Squillante è stato l’unico a non essere ipocrita e ad esternarlo apertamente) e i problemi nell’arrivare a rete sono evidenti. Le squadre di Guarracino da sempre si concentrano solo sulla fase difensiva affidandosi al caso in attacco o sulle palle inattive questo è Guarracino e niente più, un modesto allenatore per il girone B dell’eccellenza campana quello meno competitivo tanto per intenderci, ma inadeguato per la serie D dove invece si gioca più a calcio e meno a calci. Guarracino è limitato che piaccia o meno e i suoi noti limiti caratteriali/comportamentali meritevoli di daspo fanno il resto macchiando anche l’immagine di una società e di una città importante come Sorrento. La sconfitta con il Gravina è la dimostrazione della pochezza tecnica di questo allenatore dovuta anche alla scarsa conoscenza della categoria in quanto Guarracino ha sempre allenato in promozione e in eccellenza la sua giusta dimensione purchè resti nel girone B dell’eccellenza campana perchè in quello A avrebbe serie difficoltà anche a salvarsi e ora il Sorrento rischia di essere risucchiato nella zona calda della classifica.La società questo lo sa bene come sa benissimo che i calciatori dall’anno scorso non sopportano Guarracino con i suoi modi di fare vergognosi e con una convivenza forzata che rende difficile il tutto. Guarracino abituato a pavoneggiarsi come suo solito e a gonfiare il petto però ora rischia seriamente di essere esonerato con la panchina dei costieri che comincia ad essere bollente per questo allenatore-scolaretto che prepara le partite sul non gioco e sulle provocazioni agli avversari insultandoli in ogni modo tralasciando il fatto che queste cose possono riuscire in categorie basse come la promozione ma non in serie D dove bisogna giocare e proporre del calcio per portare a casa dei punti.Dopo Squillante quindi anche il tecnico dei pugliesi Di Meo impartisce un altra sonora lezione allo scolaretto Guarracino, ma d’altronde i curriculum parlano chiaro segno che nel calcio non si inventa nulla.Sergio Vessicchio

Categories: SERIE D

About Author