TORRECUSO, DE ROSA: “CI ABBIAMO CREDUTO FINO ALLA FINE, L’AGROPOLI? SI PARTE SEMPRE SULLO 0-0…”

TORRECUSO, DE ROSA: “CI ABBIAMO CREDUTO FINO ALLA FINE, L’AGROPOLI? SI PARTE SEMPRE SULLO 0-0…”

Ha negli occhi l’orgoglio di chi è riuscito in un’impresa che pochi minuti prima pareva impossibile. Mister De Rosa è contento del pareggio per 3-3 maturato contro la Neapolis e che consentirà al Torrecuso di giocare uno storico secondo turno dei play-off contro l’Agropoli:

Preferirei non parlare del finale: ero andato a sedare gli animi e ne ho fatto le spese. La società del Neapolis mi ha chiesto scusa per bocca di mister Mandragora e del capitano Moxedano. Per me la cosa finisce qui: se un tesserato di questa società non riesce a gestire una gara il problema è suo e non mio; la Neapolis ha chiesto scusa e a me basta. Ho detto ai miei ragazzi, soprattutto ai più “anziani”, che oggi si sarebbe sentita la pressione dovuta all’impegno. Tuttavia va detto che abbiamo subito gol su episodi sfavorevoli: un rigore, un angolo discutibile e una ripartenza. La fortuna va creata e i miei non hanno smesso mai di provarci fino alla fine, mettendoci determinazione e orgoglio. Avevo chiesto ai ragazzi di passare per giocarci la partita di Agropoli, davanti ad una grande squadra e con un bel pubblico. Percentuali? Si parte sempre sullo 0-0, anche se noi abbiamo solo un risultato a disposizione. Certamente le fatiche di questa domenica incideranno sulla forma dei miei giocatori, anche perché non ho grosse alternative. Oggi in panchina avevo anche un ’98: questo fa capire che la società ci tiene ai giovani e al loro sviluppo ma, allo stesso tempo, dobbiamo essere umili e andare avanti con le poche forze che abbiamo. All’Agropoli penserò da domattina in poi: loro sono una bella squadra e non sarà certamente facile: non possiamo giocarcela viso a viso ma dovremo, invece, limitare le loro opzioni offensive. Sull’ 1-0 per noi pensavo di ripetere la gara di campionato; poi è nato il loro rigore su un’azione fortuita. Abbiamo provato a cambiare atteggiamento tattico, cosa non facile, visti i giovani in campo. Di Blasio? Se lo aveste visto nella trasferta di Noto mi avreste chiesto perché non avesse giocato da inizio campionato. Il ragazzo ha colpi eccezionali e io e la società crediamo molto in lui. Oggi ha giocato anche Piccolo che è entrato sul 1-3 e ha giocato bene tutti i supplementari. Di Blasio si è molto migliorato da quando è arrivato qui da noi e rappresenta certamente una risorsa per il futuro del Torrecuso. Vorrei dedicare questo passaggio del turno a chi mi è stato sempre vicino durante tutto questo percorso: il direttore Zotti e la mia famiglia che mi sono sempre stati vicini”.

Maurizio Morante

Categories: SERIE D

About Author