TURRIS, PRES. GIUGLIANO: “VOGLIAMO LA D CONTRO IL GLADIATOR, CONTRO DI NOI SI TRASFORMANO TUTTI IN CAMPIONI”

TURRIS, PRES. GIUGLIANO: “VOGLIAMO LA D CONTRO IL GLADIATOR, CONTRO DI NOI SI TRASFORMANO TUTTI IN CAMPIONI”

“I ragazzi avevano già la testa a Portici –tuona Giugliano–. Il calcio è dare ed avere, questa volta però ci è andata male. Ad ogni modo conserviamo ancora un certo margine di distacco”. Giuseppe Giugliano, patron della Turris, analizza l’andamento dei suoi. Con l’Ercolanese, i corallini potevano mantenere inalterate le distanze con la Sessanta. Il pareggio però ha complicato le acque. Ora i biancorossi devono rialzare la china nel prossimo impegno con il Portici:“Per noi esiste un solo risultato: la vittoria –ammette deciso– La Sessana incontrerà la Puteolana, la quale a mio avviso non parte sconfitta –poi continua sul campionato–. Questo è un torneo strano, in cui squadre che hanno ben 14 punti in meno, quando ti incontrano, fanno la partita della vita. Le loro esultanze a fine gara, sono tutto dire –la provocazione all’Ercolanese è chiara–. Su 6 punti disponibili in due gare, ce ne hanno dati 4. Contenti loro –poi rivela ironicamente–. La Turris trasforma i mezzi calciatori in campioni. Invito gli osservatori in giro per la Campania ad osservare le formazioni che di volta in volta ci affrontano”.

Nonostante il passo falso con l’Hecolaneum, Giugliano ha ben chiara nella sua mente, la data per il passaggio delle consegne: Vogliamo festeggiare in casa contro il Gladiator. A Torre del Greco, pare essere arrivato un corso societario capace di riportare i biancorossi nel calcio che conta: la Lega Pro. “Vogliamo prima andare in serie D. L’appetito vien mangiando, si sa. Noi però vogliamo festeggiare all’ultima giornata”.

La Turris potrebbe presentarsi ai nastri di partenza della prossima stagione, con una buona intelaiatura: “D’Amico, Somma, Gallo, Imparato  e Manzo –ecco alcuni nomi–.Partiamo da una buona base per una eventuale programmazione. Grezio e Majella? Se vogliono restare, non ci sono problemi. Credo che ne riparleremo a bocce ferme. –poi rivela–. Ci sono molti giocatori che si sono proposti per la prossima stagione. I corallini sembrano piuttosto decisi a non fallire il passaggio di categoria. I meriti però sembrano non essere tutti ascritti al loro allenatore. Per lo meno secondo il patron Giugliano. “Quanto ha inciso Santosuosso? Zero. I campionati li vincono i presidenti ed i tifosi. Non gli allenatori”, dice ironico.

Vincenzo Piergallino

Categories: ECCELLENZA

About Author