UFFICIALE LA NUOVA GIOIESE PASSA AI TIFOSI

UFFICIALE LA NUOVA GIOIESE PASSA AI TIFOSI

Musi lunghi tra i tifosi presenti (circa un’ottantina) per l’assenza “per motivi di lavoro” del presidente uscente Nando Rombolà, che ha delegato all’uopo Rosario Schiavone. Ci ha pensato Girolamo Cutrì a rinvigorire un’assemblea pubblica, carente di personalità imprenditoriali (purtroppo questa non è una novità per Gioia Tauro). Il tifoso viola ha chiesto al sindaco Pedà di avere la disponibilità del titolo. Un titolo che per essere perfezionato dovrà essere ratificato e controfirmato dal presidente uscente Nando Rombolà. Entro il 10 alle ore 18, poi, oltre alla formazione del nuovo organigramma societario (Cutrì rivestirebbe il ruolo di presidente), va inviata in lega la somma di 19mila euro relativa all’iscrizione della squadra oltre al deposito di una fideiussione di 31mila euro. Per Cutrì ed i suoi tenaci compagni di viaggio è come scalare l’Everest. Intanto questi tifosi, che stanno dimostrando grande passionalità ed un’ardore senza precedenti, devono completare il primo step: e cioè quello dell’iscrizione della Nuova Gioiese per non far scomparire una squadra coccolata e amata da Rombolà da 16 anni ad oggi. Adesso però, a meno di clamorosi ripensamenti notturni, si cambia gestione e si apre la presidenza Cutrì. Una presidenza per così dire di amore e pro-tempore, perchè è evidente che dietro  “Caramella” ed alla sua grande volontà di prendere le redini della squadra, potrebbe celarsi una figura che ha le capacità economiche per gestire e mantenere la Nuova Gioiese. Mancano da domani tre giorni pieni alla scadenza di venerdì 10 luglio per l’iscrizione della prima squadra di Gioia Tauro. Una “deadline” non più procrastinabile, altrimenti la serie D rimarrà soltanto uno sbiadito ricordo nella Città del Porto con tutte le conseguenze nefaste che la non iscrizione comporta (cancellazione della matricola LC Nuova Gioiese).

gioiasport

Categories: DILETTANTI, SERIE D

About Author