UNA AVERSA NORMANNA FORMATO BABY UMILIA LA REGGINA TRE A UNO

UNA AVERSA NORMANNA FORMATO BABY UMILIA LA REGGINA TRE A UNO

L’Aversa di Chianese travolge il Reggio Calabria in una partita che per entrambe, ma in particolar modo per gli ospiti, era di approccio alla categoria ed un test per verifcare uno stato di forma che per ovvie ragioni non può essere al top.

Pronti via, i padroni di casa passano con un calcio di rigore: al minuto 8′ Franco sfonda in area e toccato da Dentice va giù. Dal dischetto Domenico Maggio non sbaglia. Che sia una domenica no per i ragazzi di mister Cozza si capisce dopo appena altri tre minuti, quando Roselli rifila una gomitata a Marzano e lascia in dieci i calabresi. Cozza toglie Tiboni e manda in campo Brunetti, alza la linea difensiva e riesce a soffrire meno. Purtroppo però a soffrire è il reparto avanzato che non riesce a rendersi pericoloso. Le azioni offensive per entrambe così si riducono in maniera consistene. La ripresa va avanti su questa falsariga ma al 36′ la Reggina trova il pari, Diallo regala palla a centrocampo e Maesano lancia in contropiede Pelosi che arriva davanti a Lombardo che si supera riuscendo a murare la conclusione. Sulla palla arriva Maesano che aveva accompagnato l’azione, tiro e gol.

Dura solo cinque minuti la gioia ospite, il tempo esatto che porta al fallo di D’Angelo che trattiene in area irregolarmente Diallo. Rigore che Franco realizza spiazzando il portiere ospite. In chiusura di gara arriva l’ennesimo rigore con Guillari steso in area. Stavolta si presenta dal dischetto Prevete che gonfia per la terza ed ultima volta la rete.

Aversa Normanna – Reggio Calabria 3-1

Aversa Normanna (4-3-3): Lombardo; Amitrano, Bosco, Porcaro, Calvanese; Di Prisco (dal 38’ st Marciano),Prevete, Franco; Marzano (dal 46’ pt Guillari), Maggio (dal 25’ st Diallo), D’Ursi. A disp.: Granata A, Guastamacchia, Aprile, Scuotto, Pucino, Granata G, Marciano. All. Chianese
Reggio Calabria (4-3-3): Vetrella; Maesano, D’Angelo, Corso, Dentice (dal 6’ st Bramucci, 34’ st Pelosi); Meduri, Roselli, Lavrendi; Arena, Tiboni (18’ pt Brunetti), Zampaglione. A disp.: Licastro, Cucinotti, Carrozza, Mangiola, Condomitti, Russo. All. Cozza
Arbitro: Stefano Fusco di Brindisi
Assistenti: Pedarra di Foggia – Pintaudi di Pesaro
Reti: 8’ pt Maggio su rigore, 36’ st Maesano, 41’ st Franco su rigore, 45′ st Prevete su rigore
Note: Spettatori circa 1000, con una sparuta rappresentanza ospite. Espulso al 11′ Roselli per fallo violento. Ammoniti: Dentice, Arena, Maesano, D’Angelo, Calvanese, Amitrano, Porcaro, Guillari, Prevete. Recupero 2’ pt, 5’ st.

Categories: DILETTANTI, SERIE D

About Author