UNA BATTIPAGLIESE STOICA DOMA IL SORRENTO: 1 A 0 PER LE ZEBRETTE DI CONDEMI

UNA BATTIPAGLIESE STOICA DOMA IL SORRENTO: 1 A 0 PER LE ZEBRETTE DI CONDEMI

BATTIPAGLIESE – SORRENTO 1-0

BATTIPAGLIESE: De Marino, Aufiero, Garofalo, Aprile, Pastore, Agresta, Odierna, Cirillo, Signorelli (dal 17’s.t. Ripoli), Leone, Minnucci (dal 40’s.t. Fiorillo). A disposizione: Viscido, D’Ambrosio, Scarlata, Botta, Picarone, Avagliano, Dell’Arciprete. Allenatore: Condemi
SORRENTO: Lombardo, Gabbiano, Raimondo, Lalli (dal 12’s.t. Lettieri), Noto, Ferrara, Schiavone (dal 27’s.t. Elefante), Ferraro, Esposito (dal 4’s.t. Majella), Viscido, Pignatta. A disposizione: Di Costanzo, Di Somma, Caldore, Avagliano, Ciampi, Polichetti. Allenatore: Chiancone
ARBITRO: Signor Simone Acquapendente di Genova
ASSISTENTI: Signori Foglietta e Assante di Frosinone
RETI: 14’p.t. Signorelli
NOTE: Ammoniti: Cirillo, Gabbiano e Majella. Espulsi al 36’s.t. Aprile (B) per doppia ammonizione e al 47’s.t. Pastore (B) per gioco pericoloso. Calci d’angolo: 9 a 4 per il Sorrento. Recupero: 0’p.t. e 4’s.t. Spettatori: 500 circa

Una Battipagliese tutta cuore, corsa e grinta vince la “battaglia” contro il Sorrento sul campo amico del “Luigi Pastena” nella 26a giornata di campionato portandosi così a 26 punti in classifica trovando la prima vittoria del girone di ritorno(l’ultima risale contro la derelitta Orlandina il 4 gennaio) grazie ad un gol del folletto Signorelli. Ottima prestazione degli uomini di Condemi che hanno messo sin dalle prime battute del match la determinazione giusta per portare a casa un risultato tanto importante quanto fondamentale per la lotta alla permanenza in serie D. Di fronte un Sorrento, degli ex Chiancone e Viscido, battagliero ma privo di idee e con scarsa verve in fase offensiva complice forse la pesante posta in palio sul sintetico dei padroni di casa. Prestazione super del centrocampista numero otto delle zebrette Cirillo(sempre più leader della squadra), ottimi gli esordi di Agresta e del nuovo acquisto Ripoli(subentrato nella ripresa), alto rendimento anche per i vari Odierna, De Marino, Pastore, Minnucci e Signorelli autore della rete vittoria. Per il Sorrento buone le prestazioni dei vari Ferraro, Schiavone e il solito Viscido, male invece Pignatta, Ferrara e il subentrante Majella dedito più a protestare con il mondo intero che a giocare fallendo anche una palla gol semplice.

Pagelle

De Marino 7,5 salva più di una volta il risultato con degli interventi strepitosi che valgono 3 punti pesantissimi. Strepitoso nei primi minuti sul tiro ravvicinato di Pignatta nell’azione che porterà alla traversa del Sorrento per ripetersi poi otto minuti più tardi sul colpo di testa del n.7 dei rossoneri Schiavone alzato in corner con un colpo di reni da campione. Superlativo nel secondo tempo sul tiro da fuori di Ferraro diretto nel sette arrivandoci con la mano di richiamo. Il miglior portiere under della categoria insieme a Maiellaro dell’Agropoli.

Aufiero 6,5 il soldatino Aufiero lo metti a centrocampo, sull’esterno, come terzino, fa sempre il suo dovere con tanta dedizione e agonismo. Pupillo e invenzione vincente dell’allenatore Condemi che punta sempre su di lui.

Garofalo 6 partita accorta e senza sbavature, contrasta come può gli attacchi sulla sinistra.

Agresta 7 esordio più che positivo per l’ex Salernitana. Comanda la difesa con autorità, preciso negli interventi e di testa, bravo anche a impostare e a dialogare con il centrocampo si propone anche in attacco e per poco non trova il gol. La sua presenza si sente in mezzo al campo.

Pastore 7 perfetto nell’anticipo e nella marcatura ingaggia duelli con Pignatta prima e Majella poi rendendoli innocui e praticamente inoffensivi per la difesa bianconera. Non merita il rosso nel finale, grosso abbaglio del direttore di gara che priverà la Battipagliese di una pedina importante.

Aprile 4 tanta corsa e cattiveria agonistica ma anche tante palle sbagliate e falli inutili senza logica. Nonostante l’ammonizione ha fatto di tutto per farsi cacciare fuori con interventi al limite. Ci riesce nel peggiore dei modi dando un buffetto a Majella davanti all’arbitro macchiando inesorabilmente la sua prestazione.

Odierna 7,5 partita perfetta per il capitano delle zebrette che è una vera e propria spina nel fianco per i rossoneri di Chiancone. Attacca, difende, crossa, va al tiro, lotta per tutti e 90 i minuti senza fermarsi mai. Prestazione da incorniciare e con il suo cambio di passo che pochi hanno in categoria fa la differenza.

Cirillo 8 partita sopra le righe per il centrocampista n.8 di Condemi. E’ l’anello di congiunzione tra la difesa e il centrocampo e spesso la superiorità numerica nei reparti è dovuta anche al suo modo di giocare. Bravo nella fase difensiva e in quella di impostazione, in tutta la partita sbaglia solo un passaggio sfiorando il gol nel secondo tempo con una bordata da fuori area poco alta all’incrocio. Grande carattere, come visto anche nella partita contro l’Akragas 2 settimane fa, guida con autorità la squadra alla vittoria.

Leone 6,5 partita di qualità del numero 10 bianconero. Bravo nel cercare gli esterni e nel destreggiarsi in mediana si fa sentire anche fisicamente facendo legna a centrocampo e accompagnando spesso l’azione d’attacco. Sta tornando sui suoi livelli anche grazie al lavoro dell’ultimo periodo riacquistando una buona forma fisica e grazie al recupero dagli infortuni.

Minnucci 6 si fa sentire in attacco creando non pochi problemi alla difesa avversaria grazie alla sua progressione e alla sua velocità dando tutto fino alla fine. Tenta qualche conclusione da fuori con poca fortuna ma è buona la sua partita.

Signorelli 7 il suo gol è pesantissimo e i 3 punti portano la sua firma. Bravo a farsi trovare pronto sull’assist di Aprile al 14′ mettendo la palla alle spalle del portiere e nell’accompagnare spesso l’azione arretrando o dialogando con gli esterni. Mette tanta grinta e cattiveria che fanno la differenza si destreggia bene negli spazi stretti.

Ripoli 6 buon esordio del nuovo acquisto. Appena entrato delizia la platea con ottimi spunti deve trovare la forma giusta per aiutare Condemi e compagni nel rush finale.

Fiorillo 6 per poco non realizzava un euro gol da centrocampo nel finale.

Condemi 8 partita perfetta e organizzata nei minimi particolari praticamente senza mai subire. La squadra ha trovato un gioco e un organizzazione e il carattere messo in campo è quello del suo allenatore che finalmente ha potuto lavorare in serenità raccogliendo i frutti.

distinta

La distinta della gara

 

 

Categories: SERIE D

About Author