US AGROPOLI,BISOGNO STRIGLIA LA SQUADRA E SUGLI STIPENDI LI METTE KO

US AGROPOLI,BISOGNO STRIGLIA LA SQUADRA E SUGLI STIPENDI LI METTE KO

I GIOCATORI SI LAMENTANO DEL CAMPO ED HANNO RAGIONE,IL COMUNE HA ABBANDONATO IL GUARIGLIA

La foto dell’ultima vittoria dell’Agropoli in campionato a metà novembre contro la Nocerina,inn precedenza i delfini hanno battuto la capolista Bitonto in trasferta e il Sorrento in casa nella prima giornata

Vivace faccia a faccia tra il patron dell’Agropoli Bisogno e i giocatori.Giovedì sera il vertice di confronto tra buona parte dei giocatori e il maggior esponente societario è andato in scena al convitto di via Fuonti dove i giocatori hanno il loro quartiere generale.Il patron ha invitato anche la stampa per chiarire alcuni aspetti.Oltre all’invito a fare risultato a Sorrento a elogiato il lavoro del tecnico ma ha stigmatizzato quello dei calciatori ai quali non ha contestato l’impegno ma ha segnalato la scarsa predisposizione alle partite,dimenticando però che molti di loro sono scarsi dei presenti Acunzi,Cozzolino e Orefice su tutti e Sollazzo,non presente, al quale ha riservato parole durissime.Strali contro il portiere Sanchez anche lui non era presente per essersi mangiato gli accordi presi.Poi ha invitato tutti a dire se avessero preso lo stipendio o no e tutti quanti hanno detto che la società è in regola con i pagamenti secondo le norme federali del Noif.E su questo ci sarebbe da fare più di una riflessione.I giocatori stessi,in mala fede e capziosamente hanno sparso la voce che l’Agropoli non paga e non sarebbe in regola con i pagamenti per non far venire a giocare altri calciatori qua e non perdere il proprio posto e su tutti c’è Cozzolino,lo smentisca se ha il coraggio.Proprio per questo motivo Bisogno ha voluto la presenza della stampa.I molti rifiuti che ha avuto l’Agropoli nella fase del mercato sono relativi proprio a questa situazione.E così l’Agropoli,comunque ancora incapace di acquistare un solo giocatore,si trova a fronteggiare una situazione difficilissima.Si può mai pretendere da gente che infanga l’Agropoli e la società un impegno concreto anche durante le partite?Non si spiega come Orefice un giocatorino del 2002 ancora è in orbita prima squadra e non va a giocare con la juniores dove di 2002 meglio di lui ce ne sono a bizzeffe. Sembra poco ma sono queste cose che devastano la squadra.Peraltro è uno dei più presenti come Acunzi,Cozzolino e Sollazzo e quindi basta leggere la classifica e si nota il motivo dell’ultima posizione. Parole di elogio per Guida da parte di Bisogno sia in pubblico che in privato.Il patron ha elegiato anche il lavoro del segretario Sergio Leoni e di Fabrizio Fabiani.I senatori della squadra per rispetto al gruppo non lo hanno detto ma hanno fatto capire che ci volgiono i rinforzi.Una cosa è certa l’Agropoli non ha debiti con i calciatori.Qualche debituccio lo tiene esternamente come il Vecchio Mulino,gestronoe non di Bisogno,e sarà pagato.Per il resto non ci sono altri depbiti se non quelli societari con l’erario arrivati da passate gestioni.Quelli saranno rateizzati e coperti.Quindi i giocatori che stanno rifiutando sappiano che sono stati presi in giro dai giocatori dell’Agropoli.Il motivo è chiaro.Questo comportamento si chiama monnezza.Sergio Vessicchio

Categories: SERIE D

About Author