US SCAFATESE: CIBELE E SCOGNAMIGLIO STENDONO LA MARIGLIANESE

US SCAFATESE: CIBELE E SCOGNAMIGLIO STENDONO LA MARIGLIANESE

US SCAFATESE(4-3-1-2): Gallo; Matrone, Romano, Cirillo, Ferrauto; Landi (56’ Mandica), Maio, Avino; Scognamiglio (72’ Maione); Cibele (67’ Della Femina), Del Grande. A disposizione: Francavilla, Tortora, Sgueglia, Manzo. All. Antonino Amarante

MARIGLIANESE(4-4-2): Pignatiello; Biancardi, Mollo, Loreto, Corcione; Ambrosino, Andres, Tufano (53’ De Matteo), Falco, De Biase, Antignani (71’ Sileno). A disposizione: Gaiangos, Capone, piccolo, Monda, De Stefano. All. Aldo Papa

ARBITRO: Stefano Mauro di Agropoli; Assistenti: Arcangelo Mauro di Agropoli e Francesco Marino di Sapri

MARCATORI: 43’ Cibele, 69’ Scognamiglio

NOTE: Ammoniti: Maio, Cirillo, Cibele, Scognamiglio (US), Andres (M); Corner: 2-4; Recuperi: 0’pt, 3’st. Spettatori 200 circa.

Buona la prima per l’US Scafatese che conquista bottino pieno all’esordio casalingo in campionato. Amarante promuove il definitivo 4-3-1-2 e per sostituire l’infortunato Paragallo sceglie Romano. Partenza sprint per entrambe le squadre: al 5’ Scognamiglio trova soltanto il palo sulla bella conclusione a giro, 5 minuti dopo gli ospiti con Falco e Ambrosino vanno in doppia conclusione ma Gallo è provvidenziale. Seconda parte della prima frazione che vede prevalere i gialloblu. Cibele è scatenato e di testa raccoglie un traversone di Ferrauto, il difensore avversario salva sulla linea. Sul finale del primo tempo forcing dell’US Scafatese: Avino cross a rientrare, Landi in spaccata trova il legno superiore a negare la gioia. Poi sale in cattedra ancora una volta “Robin Hood” Cibele: prima su conclusione trova il miracolo del portiere, poi la torsione di testa su cross dalla destra è vincente, nell’occasione ottima la preparazione del giovane ’98 Matrone. Secondi 45 minuti che vedono i due tecnici effettuare più cambi, tra cui quello che vede in campo Della Femina. Proprio l’angrese detta un’ottima apertura per Scognamiglio che in contropiede trova la conclusione vincente che vale il raddoppio. Prima del triplice fischio Del Grande potrebbe trovare il gol in almeno due occasioni ma non vi riesce. Allo scadere il vicecapitano Gallo mette anche la sua firma con uno dei suoi interventi che strappano gli applausi del “Comunale”, gli stessi spettatori applaudiranno al triplice fischio per la bella prestazione offerta. Anche negli spogliatoi a fine gara c’è grande soddisfazione per il primo successo stagionale. Una vittoria dedicata in primis al patron Vaiano che in settimana è stato sottoposto ad un delicato intervento, mentre si tratta di dedica speciale per il capitano Cirillo: “Dedico questo successo ad Emanuele un mio fratello scomparso prematuramente, come ha sempre fatto: sarebbe stato felice di vedermi esultare e giocare per la mia squadra” .

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author