LA STAMPA OSTILE ALL’AGROPOLI: “DISONESTI SENZA DIGNITA'” di Sergio Vessicchio

LA STAMPA OSTILE ALL’AGROPOLI: “DISONESTI SENZA DIGNITA'”   di Sergio Vessicchio

 

Prezzolati,disonesti,venduti e senza dignità. Questa è la parte di stampa che da qualche giorno evidenzia con nota soddisfazione la disfatta dell’Agropoli che non verrà ripescata in serie D. Pseudo “colleghi” giornalisti dapprima fotografi,e viceversa, impacciati nello scrivere e nel condurre qualsiasi organo d’informazione si permettono il lusso di parlare dell’Agropoli come se questa fosse un obiettivo da tempo nel mirino pronti a sparare. Disonesti accattoni che da sempre passano informazioni e articoli mirati da chi li “rinfresca” a suon di euri. Un informazione inquinata e calpestata da nullafacenti riciclatosi nei siti d’informazione sportiva e veicolati da gente squallida che gravita nel calcio. Basti pensare che uno di questi siti scrive a comando di un pseudo direttore sportivo di una nota squadra campana che quando non lavora con nessuna squadra si improvvisa procuratore-accattone da due lire e da 2/3 allenatori (di cui alcuni sponsor) che si fanno decantare manco fossero gli inventori del calcio. Gli accostamenti a Guardiola,Mourinho e Van Gaal non si sprecano facendo sbellicare di risate la Campania intera. Questi pseudo giornalisti scribacchini e fotografi da strapazzo cercano di intrufolarsi negli impianti sportivi pronti a vendersi al miglior offerente scrivendo fandonie colossali facendo gaffe clamorose pubblicando come articoli addirittura lettere anonime da parte di tifosi contro uno o quell’altro allenatore nonchè articoletti di basso profilo che li classifica in pieno. Il mondo del web sopratutto in Campania è pieno di questa marmaglia che si prostra ai piedi del miglior offerente nonostante difficoltà evidenti nel fare anche una O col bicchiere. In questo la somiglianza con la stampa di Potenza sembra il giusto accostamento. L’Agropoli viene derisa, denigrata e offesa su questi squallidi siti forse perchè non scende a compromessi con nessuno,non concede accrediti a personaggetti del genere,o meglio dire non compra nessuno per veicolare gli articoli. Cerruti in questo è esemplare,ha sempre tenuto alla larga gente pronta a lucrare sull’Agropoli spacciandosi per appassionati o semplici organi d’informazione ma che invece d’informazione ci stanno solo i loro interessi economici. A queste persone il sottoscritto e l’intera redazione di Calciogoa.it è pronta,e lo sarà sempre,a fare la guerra e a non considerarli mai e poi mai colleghi ma solo ed esclusivamente dei disonesti prezzolati privi di dignità. Sciacquatevi la bocca con la candeggina quando parlate dell’Agropoli. Sergio Vessicchio

About Author