VOGLIONO SMANTELLARE L’AGROPOLI

VOGLIONO SMANTELLARE L’AGROPOLI

Vogliono smantellare l’Agropoli.Motivi di budget ma anche probabilmente esigenze tattiche.Si spera che lo smantellamento dicembrino che solitamente ha portato solo danni all’Agropoli in passato possa essere evitato e con l’innesto di 2-3 elementi di valore e di un repulisti di giocatori di basso rendimento e di dubbio valore possono essere mandati a casa.

PROMOSSI: Gullo, Pappalardo, De Rosa, Pascuccio, Iommazzo, Giura, Guadagno, D’Attilio, Capozzoli, Toledo
BOCCIATI: Maione Pietro, Maione Vincenzo, Apicella, Natiello, Della Luna
DA RIVEDERE: De Foglio, Santonicola, Hutsol, Carlino.

In virtù di questo la società non deve fare altro che mettere a segno i colpi che già da inizio campionato servivano all’Agropoli.Una punta importante, un centrocampista e soprattutto un difensore perché il vero motivo delle mancate vittorie dell’Agropoli stanno nell’assenza di Pascuccio.E’ evidente che ci sono poi le esigenze di budget per cui bisognerebbe subito mandare via Vincenzo Maione e Natiello i quali hanno un peso sia di stipendio che di mantenimento e invece si sta parlando di mandare via Toledo per via del suo ingaggio molto oneroso ma non per il rendimento con il quale vogliono motivare l’eventuale cacciata dell’ex giocatore del Napoli.Quindi poche mosse ai punti giusti, far viaggiare i calciatori, cosa che costituirebbe un risparmio enorme sul budget e puntare decisamente alla vittoria finale grazie al credo di De Cesare.Se poi devono giocare i ragazzini della Salernitana e i giocatori devono rimanere a fare la vacanza ad Agropoli (spreco inutile di denaro) e se si continua ad avere presunzione su tutto, questa squadra il campionato non lo vince. Sergio Vessicchio

Categories: CALCIOMERCATO, ECCELLENZA

About Author