FIORENTINA-LAZIO 3-4, ASPRE POLEMICHE SUL VAR

FIORENTINA-LAZIO 3-4, ASPRE POLEMICHE SUL VAR

La gara del Franchi tra Fiorentina e Lazio sarà ricordata, oltre che per lo spettacolo di gol ed emozioni in campo, anche per l’intenso utilizzo del VAR da parte dell’arbitro Damato. Il 4-3 che ha permesso ai biancocelesti di espugnare Firenze, infatti, è frutto di una serie quasi infinita di casi-limite nei quali la terna arbitrale si è dovuta districare. Una mole di episodi gia di per sé difficile da gestire, che per forza di cosa ha influito anche sulla valutazione finale del direttore di gara. Questi i casi principali relativi alla moviola di Fiorentina-Lazio:

SPORTIELLO ESPULSO – E’ giusto il cartellino rosso mostrato al portiere della Fiorentina dopo soli 7′ di gioco: Sportiello ferma con le mani fuori dall’area di rigore un tiro-cross da posizione defilata di Immobile diretto verso lo specchio della porta della Fiorentina.

ROSSO A MURGIA – Al 14′ Damato riequilibra il numero di giocatori in campo espellendo Murgia: il centrocampista della Lazio – secondo l’arbitro – nega una chiara occasione da gol a Chiesa lanciato verso la porta, ma dalle immagini si vede come il viola non abbia il pieno possesso del pallone (molto distante e con Strakosha in vantaggio). Sarebbe probabilmente bastato il giallo, anche senza l’utilizzo del Var che poteva (e doveva aiutare).

RIGORE PER LA FIORENTINA – Al 29′ altro episodio chiave: è giusto il rigore assegnato ai viola per fallo di Luiz Felipe su Biraghi. Il difensore della Lazio in tackle prima tocca col ginocchio l’esterno viola entrato in area di rigore e poi sporca il pallone. Dubbi invece sul mancato secondo giallo giallo (era già ammonito): l’arbitro decide di non considerare quella della Fiorentina come una chiara occasione da rete.

NIENTE RIGORE, IL VAR CONFERMA – Contatto nell’area della Fiorentina tra Pezzella e Lucas Leiva, Damato lascia proseguire. L’arbitro controlla con l’ausilio del Var, ma conferma la sua decisione pure dopo aver rivisto il replay. Nell’occasione viene allontanato Inzaghi per proteste.

GOL ANNULLATO A SIMEONE – Seconda frazione di gioco, al 5′ viene annullato un gol a Simeone per fuorigioco. Il Var – in comunicazione con Damato – controlla e supporta la segnalazione dell’assistente, ma restano molti dubbi perché il Cholito sembra tenuto in gioco da Marusic.

RIGORE LAZIO, INTERVIENE IL VAR – L’ultimo caso da moviola arriva al 15′ del secondo tempo. Damato assegna un rigore per la Lazio, revocato successivamente dal Var. Immobile entra in area di rigore e sbatte contro a Pezzella che fa muro col corpo e ferma il giocatore della Lazio. C’è il fallo del difensore viola, ma il VAR annulla giustamente la decisione dell’arbitro per via della posizione di fuorigioco in cui si trova l’attaccante biancocelsete al momento del lancio. Tommaso Bonan – TMW

Categories: SERIE A

About Author