LE ULTIME SU CAGLIARI-NAPOLI E LE PROBABILI FORMAZIONI

Reduce dalla vittoria di Lipsia, che non è bastata per sovvertire il brutto risultato dell’andata, il Napoli è chiamato all’ultimo sforzo dal punto di vista fisico prima dell’arrivo della settimane tipo che l’anno scorso portarono al girone di ritorno record. Il posticipo di lunedì dà una mano agli azzurri che quindi avranno quattro giorni per smaltire lo sforzo in Germania e proporre un’altra grande prova sul campo del Cagliari. La formazione di Diego Lopez non è assolutamente da sottovalutare: quindicesima e con appena cinque punti di margine sulla terzultima, ma capace di mettere in difficoltà la corazzata Juventus che – col rigore evidente per fallo di mano di Bernardeschi nel finale non ravvisato dal VAR – avrebbe persino perso due punti. Formazione estremamente fisica la formazione sarda (prima per duelli vinti in serie A con la media di 19 per partita, grazie soprattutto alla fisicità dei tre centrali e di Pavoletti) col Napoli raddoppierà le forze – come hanno già ripetuto fino alla noia tutti i tesserati rossoblù – per una gara sempre molto sentita da quelle parti per una rivalità tutta loro. Il Napoli naturalmente scende in campo forte del miglior rendimento esterno del campionato (11 vittorie e 1 pareggio), imbattuto per l’intero 2017 e con l’ultima sconfitta esterna che risale addirittura al novembre 2016. Numeri incredibili anche a livello europeo.

LE ULTIME SUL CAGLIARI – Lopez deve fare a meno di Farias, Pisacane e soprattuto l’ex Cigarini che non ha un vero sostituto in rosa. In regia potrebbe essere adattato Barella con Ionita e Joao Pedro (favorito su Lykogiannis) ai fianchi mentre Faragò e Padoin dovrebbero essere i laterali del copertissimo 3-5-2. In difesa terzetto con il rientrante Romagna favorito su Andreolli per far parte del terzetto con Ceppitelli e Castan. In attacco Sau in leggero vantaggio su Han come rifinitore per l’ex Pavoletti unica punta.

LE ULTIME SUL NAPOLI – Torna il campionato e torna la formazione tipo dopo l’impegno europeo. Rientrano quattro titolari ‘freschi’: a partire da Koulibaly in difesa con Albiol, ma anche Hysaj a destra e Mario Rui recuperato e confermato a sinistra. A centrocampo torna Jorginho nel terzetto con Allan e Hamsik ed in attacco Callejon riprende posto dall’inizio nel tridente con Mertens e Insigne.

CAGLIARI (3-5-1-1): Cragno, Andreolli, Castan, Ceppitelli; Faragò, Padoin, Barella, Ionita, Joao Pedro; Sau, Pavoletti. A disposizione: Rafael, Romagna, Pisacane, Miangue, Calihara, Cossu, Deiola, Dessena, Sau, Ceter, Han. All. Lopez.

NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Insigne, Mertens. A disposizione: Sepe, Rafael, Tonelli, Maggio, Milic, Rog, Diawara, Zielinski, Machach, Ounas. All. Sarri.

ARBITRO: Giacomelli (Giallatini-Dobosz, IV: Abbattista, VAR: Doveri, AVAR: Marrazzo)

Fonte: Tuttonapoli.net

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: