CALCIO SCOMMESSE 31 INDAGATI,ANCHE BERNARDINI DELLA SALERNITANA/TUTTI I NOMI

C’è un nuovo filone dell’indagine affidata alla Squadra mobile e alla Digos della questura di Catania nell’inchiesta ‘Treni del gol’ sul presunto acquisto di partite calcio per salvare il Calcio Catania dalla retrocessione dalla Serie B nel 2015.Insieme a lui risulta indagato anche il fratello Alfio. Al momento gli indagati sono i seguenti: l’inchiesta che riguarda i “compratori” riguarda Nino Pulvirenti, l’ex ad Pablo Cosentino, l’ex Ds Daniele Delli Carri, l’ex agente di scommesse Giovanni Impellizzeri e i procuratori e faccendieri Fabrizio Milozzi, Fernando Arbotti e Piero Di Luzio. Trentuno gli indagati nel secondo filone di indagini che il legale della Lega B Guido Camera aveva indicato come “i venditori” durante la tappa avellinese del tour Regoliamoci . Come riportato dal giornale, La Sicilia, esiste un secondo filone per l’inchiesta i “Treni del Gol”.Questi i loro nomi degli indagati a vario titolo dalla Procura: Riccardo Fiamozzi, Andrea Barberis, Luca Pagliarulo, Antonino Daì, Christian Terlizzi, Matteo Bruscagin, Jens Janse, Alessandro Bernardini, Marco Moscati, Pietro Lo Monaco, Alessandro Failla, Fabrizio Ferrigno, Alfio Mangion, Antonio Ricci, Fabrizio Crimi, Riccardo Tamiro, Defendino Corbo, Alfio Bisicchia, Anna Aurigemma, Luigi Tancredi, Simone Impellizzeri, Luca Antonucci, Luca Brescia e Giuseppe Mangion. Archiviata la parentesi di Catania, ora non resta che attendere i risvolti del processo sportivo riguardante le presunte combine del maggio 2014 smascherate dalla Dda di Napoli. Anche in tal caso, la società ha proclamato più volte la sua totale estraneità ma tutto ruota intorno alla posizione di Francesco Millesi, che secondo gli 007 federali avrebbe avuto un ruolo chiave nella vicenda.