COMITATO CAMPANIA DELLA FIGC ULTIMO IN ITALIA IN COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

COMITATO CAMPANIA DELLA FIGC ULTIMO IN ITALIA IN COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

 

Da circa un anno il duo Zigarelli-Tambaro sono a capo del Comitato Regionale Campania della Figc. Sembrava che la signorina Tambaro, che si definisce grande esperta di comunicazione, volesse fare sfracelli e portare il Comitato Campano ad essere il primo in fatto di comunicazione istituzionale. Siamo nel periodo dei Social ed oggi ancor di più con la pandemia da Covid 19 in atto, avere un rapporto a distanza con il mondo del calcio dilettantistico dovrebbe essere un punto basilare per la vita del Comitato.

Un sito istituzionale sempre aggiornato e di facile comprensione per i tanti dirigenti e non solo della Campania dovrebbe essere alla base di qualsiasi discorso in materia di comunicazione. Ovviamente fare comunicazione istituzionale è ben altra cosa rispetto a ciò che produce il Comitato Campania.

Tra l’altro la nomina di addetto stampa della giornalista Paola Marano con tanto di rimborso spese a carico delle Società della Campania è un’altra furbata della signorina Tambaro, visto che la stessa Paola Marano è giornalista anche di AGORA’24, la testata giornalistica che fa capo alla stessa Giuliana Tambaro.

Un giro di rimborsi spese ma che alla fine non ha prodotto nulla; infatti il sito del Comitato Regionale Campania si ricorda gli anni 90, senza un minimo di grafica, senza aggiornamento di notizie, senza un minimo di cose che potesse farlo sembrare un sito istituzionale del secondo Comitato d’Italia dove alla VicePresidenza siede la superesperta di comunicazione (a suo dire), ovvero la signorina Giuliana Tambaro.

Ebbene basta guardare i siti di tutti gli altri Comitati d’Italia per rendersi conto della differenza con la Campania, vera cenerentola in fatto di comunicazione istituzionale. In alcuni ci sono addirittura le classifiche, gli elenchi con gli indirizzi e recapiti di tutte Società, sezioni dedicate al Settore Giovanile, alle Rappresentative e tanto altro. Solo il sito della Campania è vecchio, obsoleto, senza aggiornamenti.

Sembra che all’interno del Comitato ci sia anche qualche bravo dipendente o collaboratore esperto in materia (ma non ci vuole un genio per fare meglio di quello attuale) ma la signorina Tambaro non vuole che si mettano le mani nella Comunicazione. E’ un suo “affare” come anche la cura della pagina Facebook e della pagina Instagram. Due pagine dove non viene comunicato niente di particolare ma viene fatto sfoggio di foto per far sembrare Zigarelli un presidente vero mentre invece sanno tutti (a cominciare dai dipendenti e dai collaboratori del Comitato ) che Zigarelli non è altro che il portaborse di Sibilia e spesso e volentieri viene bacchettato dalla stessa Tambaro. Tra l’altro molti componenti del Comitato e delle Delegazioni provinciali vengono “gentilmente invitati a mettere i like alle pagine”. E nemmeno ci riesce visti i pochissimi like alle due pagine.

Ma il colmo in merito al fallimento della Comunicazione in seno al Comitato Regionale Campania è un altro: se andate sul sito nazionale LND.it, nella sezione dedicata ai Comitati Regionali, si può notare che cliccando sul sito web di ogni regione ci sta il collegamento con il sito del Comitato Regionale.

Ebbene in tutta Italia un solo sito non si apre.

Volete indovinare quale?

Ovviamente il sito del Comitato Regionale Campania della super esperta di Comunicazione, la signorina Giuliana Tambaro, che ormai ci ha abituata alle sue finte: oltre a quelle di “svenire a comando” ora fa anche finta di essere il capo della Comunicazione in Campania.

Ma la stranezza è un’altra: come mai Sibilia autorizza tutto questo imperversare delle signorina Tambaro? Ma vuoi vedere che forse Sibilia era parte integrante della sceneggiata ai danni di Gagliano e ora deve “subire” la signorina Tambaro?Antonio Lucibello

Categories: DILETTANTI

About Author