COMUNICATO STAMPA CANALECINQUETV FINE RAPPORTO COLLABORAZIONE CON L’AGROPOLI CALCIO

COMUNICATO STAMPA CANALECINQUETV FINE RAPPORTO COLLABORAZIONE CON L’AGROPOLI CALCIO

Da questo momento e con questo comunicato ufficiale dell’emittente canalecinquetv.it termina il rapporto di collaborazione tra l’emittente e l’us Agropoli.
Il sottoscritto direttore anche a nome dell’editore e delle maestranze prendiamo le distanze dai giocatori dell’US agropoli per il riprovevole comportamento e atteggiamento avuto a fine partita Agropoli-Roseto.La società US Agropoli nel novembre scorso ci propose di riprenderee di trasmettere in diretta  tutte le partite casalinghe  dell’Agropoli come abbiamo fatto.Ci propose di effettuare una trasmissione chiamata “Il Dopo Partita” dove si potevano commentare le partite con i protgonisti da mandare in onda sempre in diretta per avvicinare la gente alla squadra priva giodi un sostegno mediatico e per dare visibilità al lavoro della società,della dirigenza e dei giocatori stessi.Abbiamo accettato proponendo per questo lavoro il pagamento della sola troupe proveniente da Angri con sistemi sofisticati di riprese in 100 euro.La società ha chiesto  proponendo ancora all’emittente il supporto di un altoparlante per lo stadio aggiungendo altri 50 euro fornite alla ditta De Rosa di Agropoli.La stessa emittente non ha preteso nessun emolumento in danaro ne in altro per la professionalità,lo spazio,il telecronista e il tempo.Tutto fornito quale contributo.Dopo questo accordo ci furono le consuete polemiche provenienti da chi forse pensava che avrebbe voluto mettere le mani su quei soldi e continuare a fare commercio con l’Agropoli.La società fu anche accusata di aver dato dei soldi al sottoscritto per evitare le critiche o per parlare contro chi remava contro la squadra.

Alla prova dei fatti non c’è stato nessun condizionamento e la società ha rispettato gli impegni presi sempre fino all’ultimo cioè fino ad ieri quando si è consumato un triste episodio.Intanto va detto che la stessa società non ha potuto autorizzare le riprese della ultime tre partite per la mancanza di permessi della FIGC perchè a tempo debito le tv non si erano messe in regola con i pagamenti  per l’ottenimento dei nulla osta per trasmettere.Ciò nonostante l’Agropoli ha mantenuto l’impegno autorizzando la trasmissione “Il dopo partita” per continuare a dare visibilità al progetto.Cosa che ha fatto anche in occasione di Agropoli-Roseto.Alla fine della partita quando l’addetto stampa dell’Agropoli Marinelli ha convocato i giocatori,quasi sempre restii ad accetttare di intervenire,si è trovato di fronte ad un netto no perchè i giocatori in polemica con Cerruti  per protesta hanno disertato la trasmissione autoprodotta dalla società e lo hanno fatto senza prima comunicarlo all’addetto stampa.Un comportamento che non può e non deve passare inosservato.La tifoseria già privata della diretta della partita ha subito questo ennesimo strappo dai giocatori dimostratisi ancora una volta dilettanti allo sbaraglio e gente senza scrupoli quando si tratta di dover mercanteggiare gli stipendi che giustamente devono percepire.Un atteggiamento di una spregevolezza infinita mirato a distruggere il lavoro che c’è intorno ad una squadra di calcio palesando insensibilità davanti all’opinione pubblica ma mostrando la vera faccia di gente fallita che cerca di sbarcare il lunario giocando a calcio.Mestieranti di basso profilo,irriconoscenti anche verso chi,Puglisi,aveva disegnato questo progetto mediatico.Per questo motivo siamo solidali con Cerruti,Puglisi e la società per l’atto indegno fatto dai calciatori e siamo disponibili a qualsiasi tipo di collaborazione e confronto  con l’attuale assetto societario tra i migliori in circolazione rompendo però l’accordo fatto a novembre perchè mirava ad esaltare le gesta dei calciatori e dare loro un sostegno mediatico.

Da questo momento in poi siamo noi a non voler avere nulla a che fare con i calciatori dell’Us Agropoli non degni di vestire la maglia dell’Agropoli ne di rappresentare i colori di questa città anche perchè non intendiamo farci strumentalizzare da una categoria di ignoranti e calcisticamernte falliti.Il loro atteggiamento teso a ridicolizzare la professionalità dell’addetto stampa Marinelli più volte mortificato dai giocatori  alla presenza della gente ma anche nel chiuso della struttura sportiva,dimostra l’assenza di professionalità e di rispetto verso chi fa il proprio lavoro. Il tutto avvallato da un allenatore insensibile e scadente sotto tutti i punti di vista.Stigmatizzando il comportamento dei giocatori tesserati dell’Us Agropoli,ringraziando la società per l’impegno,la dedizione,la passione e la correttezza mostrata,chiudiamo qui il nostro rapporto di collaborazione con l’US Agropoli per questa stagione sportiva sperando che si concluda  con la vittoria dei play off e con il ritorno in serie D.Il direttore Sergio Vessicchio

WWW.CANALECINQUETV.IT

Categories: DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author