D…MARTEDI’ di Carlo Marrazza

D…MARTEDI’             di Carlo Marrazza

Giornata di serie D che, al solito, riserva sorprese e qualche conferma. La notizia del giorno è il caos che regna nel Potenza, sconfitto in casa dal il Madre Pietra. Sconfitta che costa la panchina a mister Pirozzi. Ci sarebbe da ragionare su questa situazione non facile a livello economico a sentire i rumors, in cui il trainer ebolitano stava facendo abbastanza bene considerando le circostanze. La gara di domenica è la cartina di tornasole, con il Potenza che ha fatto ben…8 reti, 5 però nella porta sbagliata, con l’estremo difensore potentino( e non solo lui…) che sembrava li per caso e autore di un disastro totale tanto da costringere al cambio lo stesso Pirozzi. Ancora non è dato sapere chi sarà il nuovo allenatore dato che lo stesso potenza ne ha già 4 a libro paga. Bella vittoria della Cavese che sconfigge 3 a 0 la Frattese, al suo ultimo treno disponibile per riagganciare l’alta classifica. Se la squadra di mister Longo trova continuità può dire la sua, considerando anche che la società si sta muovendo sul mercato con acquisti di spessore, vedi Meloni a un passo dalla firma. Pari e patta tra Nocerina e Gravina nel big match del girone H, pari sostanzialmente giusto che lascia invariate le distanze. Risorge la Turris che agguanta una vittoria di platino sul campo del Rende. Vittoria che la rilancia a patto di non incappare più in quegli scivoloni che ne hanno caratterizzato il cammino fino ad ora, lo spazio per rimontare c’è, dato anche l’andamento altalenate della squadre di alta classifica. La Gelbison ormai non fa più notizia, viaggia sulle ali dell’entusiasmo e si sbarazza facilmente del Cynthia vincendo 4 a 0 a domicilio. La squadra di mister Pepe e a 3 punti dalla vetta ed è, come detto, lanciatissima. Perde ancora la Sicula Leonzio, squadra dagli ottimi contenuti tecnici ma…ondivaga nel suo rendimento, dal canto suo la Palmese, che ha sconfitto i Siculi, si candida come mina vagante del campionato avendo una rosa di tutto rispetto. Pari tra Sersale e Gragnano che, dopo l’inopinato cambio di allenatore, sembra aver smarrito quel bel gioco che l’aveva caratterizzata. Misteri del calcio, con l’esonero di mister Masecchia che proveniva da 7 risultati utili consecutivi. Perde all’ultimo respiro l’Agropoli buttando altro punti al vento nei finali di gara in quella che sembra essere divenuta una brutta consuetudine. Classifica che ancora non desta preoccupazioni, ma i punti persi per sfortuna o disattenzioni cominciano ad essere troppi. Nle girone H comanda il Trastevere, ennesima capolista in quella che sembra essere la maledizione del primo posto: tante le squadre che si sono avvicendate al comando e tutte cadute la domenica successiva. Nel girone I Gladiator e Igea virtus appaiono le squadre più in forma, in particolare la squadra flegrea è in rimonta clamorosa con un Tedesco in forma straordinaria. Prossimo turno l’Agropoli ospitare l’ostico Francavilla dell’ex Sekkoum e la Gelbison che ha un vero e proprio esame di maturità: gioca in casa col Gravina e una eventuale vittoria aprirebbe orizzonti clamorosi per i Vallesi che tra le mura amiche, va ricordato, hanno già sconfitto la Nocerina. Nel girone I spicca il derby siculo tra la leonzio e l’igea virtus. Molto interessanti ai fini della classifica anche Turris-Palmese e Pomigliano-Gladiator. Vedremo se i corallini al cospetto di una buona squadra sono guariti e scopriremo se il gladiator può ambire alle zone altissime della classifica…Carlo Marrazza

Categories: SERIE D

About Author