In arrivo un altro scandalo per il campionato di Serie D. Si è tenuto nelle ultime ore infatti un’udienza della Procura Federale in merito alla vicenda ‘Dirty Soccer’, in arrivo decisioni che potrebbero ribaltare i campionati. In particolar modo sono arrivate richieste pesantissime dal Procuratore Federale: dall’esclusione dal torneo di Serie D per la Palmese ai punti di penalizzazione per Sambiase (4), Castrovillari (3) e Scalea (1) ed in più pesanti ammende ed anni di squalifiche per dirigenti e calciatori.

SCANDALO DIRTY SOCCER, LE RICHIESTE PER I DIRIGENTI – Nei confronti della Palmese è stata avanzata inoltre una richiesta di ammenda di 300 mila euro e 5 anni di inibizione per il presidente Carbone. Tra i calciatori rischiano Alessio Galantucci e Francesco Piemontese.

SCANDALO DIRTY SOCCER, LA REAZIONE DELLA PALMESE – “La Palmese e il suo Presidente non hanno nulla a che vedere con queste cose – ha dichiarato il Presidente Carbone ai microfoni di Ivan Pugliese- Qualora venissero ufficializzate queste richieste o eventuali decisioni sono pronto a difendermi nelle sedi opportune non solo a livello sportivo. Quello che farò qualora si rendesse necessario è di interessare la magistratura ordinaria sia a livello civile che penale dove chiamerò a rispondere tutti gli attori di questa vicenda”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: