FINALE NAZIONALE L’AGROPOLI RINUNCIA AL 3-5-2 E PRENDE UNO SCOPPOLONE A GALLIPOLI 4-1

0

NELLA GARA DI ANDATA FOLLIA DI TURCO METTE IN CAMPO ANCHE URRUTI IL BIDONE GEMELLO DI ABAYAN LASCIANDO FUORI AREVALO E L’AGROPOLI CROLLA E RINUNCIA AL 3-5-2 , AL RITORNO SERVE UN’IMPRESA

 

Purtroppo quando si rompono gli equilibri succede questo. L’Agropoli con il 3-5-2 aveva fatto una fase finale strepitosa rinuncia a questo modulo e si affida ai bidoni Urruti e Abayan e imbarca una goleada mai vista. Una vergogna, uno schifo. La rinunica ad Arevalo è un atto di prepotenza tecnica è una rinuncia senza spiegazioni. e’ uno schifo. la partita di ritorno diventa quasi inutile fera l’altro senza lo stadio. I primi quarantacinque di gioco si chiudono 1-0 per i padroni di casa il gol di Benvenga al quarto d’ora.  All’inizio del secondo tempo azione manovrata deGallipoli, Piscopiello serve Sansò che dal vertice sinistro dell’area di rigore lascia partire una sassata che fa esplodere il Bianco. Minuto 23 arriva il tris. Perfetta ripartenza dei pradoni di casa Benvenga serve Quarta che mette a sedere un difensore avversario prima di depositare il pallone in rete.

 

A questo punto l’Agropoli si ricorda di avere in panchina il miglior calciatore Arevalo e lo manda in campo e lui segna subito ma nei minuti di recupero da un possibile 3-2 sempre con Arevalo si passa al 4-1. Un risultato difficilissimo da ribaltare. Serve un 3-0 su quale campo ancora non si sa. Purtroppo l’Agropoli è stato nettamente schiacciato in primo luogo perchè l’allenatore ha sbagliato la formazione  e modulo Urruti è impresentabile non doveva giocare perchè già Abayan è scarso e ne bastava uno e poi perchè senza poter disporre del Guariglia per la rifinitura il presidente è stato costretto a mandare in Puglia i giocatori 3 giorni prima in un albergo con la piscina ed è diventata non una trasferta ma  una vacanza, una gita di piacere a Gallipoli perchè questi sono dilettanti e non professionisti. Un risultato vergogna che i tifosi giunti in Puglia numerosi non meritavano. Abbiamo assistito all’inizio dell’allenamento di venerdì scorso e l’atteggiamento in special modo di Abayan era riprovevole sotto ogni punto di vista in un gruppo però compost da tanti ragazzi seri. Purtroppo per loro noi notiamo tutto essendo abituati a fare questo lavoro. Il 4-1 è uno schiaffone pesantissimo ma nel calcio nulla e impossibile, il 3-0 è alla portata dei delfini ma con il 3-5-2 e i giocatori giusti. I bidoni bisogna lascialrli fuori. Sergio Vessicchio 

https://www.youtube.com/watch?v=nxNKPxm_7-A

Lascia un commento