FOCUS SUGLI ARBITRI,CAMPIONATI FALSATI CHI DEVE INTERVENIRE INTERVENGA!

FOCUS SUGLI ARBITRI,CAMPIONATI FALSATI CHI DEVE INTERVENIRE INTERVENGA!

Gli episodi sono tanti troppi in questi ultimi tempi, gli errori arbitrali sia nel girone A che nel girone B del campionato d’eccellenza stanno falsando i campionati e le lamentele delle società sono vibranti. Basta pensare a quanto successo in Afragolese-Albanova, Cervinara-Santa Maria e Battipagliese-Costa D’Amalfi in quest’ultimo turno di campionato e stiamo parlando dei più clamorosi. I danni che stanno facendo gli arbitri campani sono incommensurabili e cosa ben più grave è che la classe arbitrale sta falsando e sopratutto DECIDENDO le sorti dei campionati gettando alle ortiche gli sforzi delle società. Quanto successo la passata stagione in Virtus Avellino-Sorrento con il gol di Limatola annullato per fuorigioco inesistente è la cartina di tornasole di quanto stiamo scrivendo. Gli episodi sono tanti, TROPPI, e i campionati vengono FALSATI da chi dovrebbe essere terzo e imparziale. Le domande sorgono spontanee: perchè ostinarsi a mandare sui campi gente impreparata? perchè continua ad arbitrare chi commette disastri ?? troviamo scandaloso che gente come Conforti di Salerno, Franza di Nocera Inferiore, Striamo di Salerno, Decimo di Napoli e altri ancora che condizionano le partite con le loro direzioni arbitrali killer continuino a girare sui campi di calcio. Il calcio dilettantistico in Campania sta perdendo credibilità per via di queste persone che con la loro incompetenza seminano il panico sui campi da calcio. I presidenti si disaffezionano, i tifosi si allontanano e i calciatori vengono penalizzati vedendosi buttare a mare sacrifici fatti durante la settimana per via dell’inadeguatezza dei direttori di gara. Gli spalti ormai sono sempre più vuoti e questo innesca un danno economico importante per le società dilettantistiche che hanno bisogno anche degli incassi per portare avanti una gestione societaria. E’ giunto il momento di dire basta a quanto sta succedendo, la buona fede non può più passare come scusante di evidenti limiti tecnici, chi ha il compito di visionare e relazionare ha il DOVERE di premiare i bravi e fermare gli incompetenti. Chi merita va avanti chi non è pronto sta a casa. Ne va del criterio meritocratico ma sopratutto della credibilità di un intero movimento che non merita di assistere costantemente a spettacoli del genere. Chi deve intervenire intervenga! Stefano Esposito

Categories: ARBITRI, DILETTANTI, ECCELLENZA

About Author