GELBISON I GIOCATORI NON ACCETTANO LO SVINCOLO E’ CAOS IL PRESIDENTE NON SI TROVA

I giocatori della Gelbison messi in lista di svincolo dalla società non hanno accettato e sono rimasti a Vallo della Lucania.La manovra studiata a tavolino da Pirozzi ha apparentemente fatto chiudere il mercato con un nulla di fatto,Pirozzi ha conservato la rosa buona e capace di  potersi salvare ma ha creato le premesse per il fallimento della società.Fin qui potrebbe essere un bene perchè la Gelbison si trova con i giocatori buoni in rosa forti di un contratto e con la palla che passa alla società capitanata da Noce al quale però a Vallo sono in pochi a voler seguire.Alla distanza potrebbe però sancire il fallimento della società perchè laddove i giocatori non venissero pagati farebbero causa alla società attraverso le vertenze.La mossa a sorpresa spiazza i piani della cordata che stava per entrare in società. Di fatto lo svincolo avrebbe consentito di far  riorganizzare la nuova dirigenza che avrebbe alleggerito la situazione deficitaria del club e avrebbe messo fuori gioco Noce.A questo punto si potrebbe rivelare fatale il tesseramento di Pirozzi perchè pur di salvaguardare la propria posizione e probabilmente anche a ragione è stato l’oste contro il quale sono sbattuti i piani di chi voleva salvare la Gelbison dal punto di vista economico. I giocatori dal canto loro,giustamente, non hanno accettato di essere svincolati all’ultimo giorno di mercato e Pirozzi ha fatto leva su questo per convincerli a rimanere e a tenere coeso il gruppo.Ma adesso chi li paga? Chi si accolla l’onere di versare loro i soldi? Con Noce il gruppo che voleva entrare non entra e se Noce se ne va nessuno vuole pagare i calciatori perchè i debiti di Noce, se ci sono,secondo i vallesi li deve pagare Noce. Una situazione ingarbugliata,una matassa aggrovigliata perchè se nel caso i giocatori si fossero fatti svincolare a quel punto il club avrebbe avuto ampi margini di salvezza economica e di certo avrebbe evitato il fallimento,in questo modo si rischia di fallire e non si ha la certezza della salvezza sul campo.E dopo aver messo in crisi l’Agropoli con le sue richieste ora Pirozzi ha messo in difficoltà anche la Gelbison ma c’è chi aveva ampiamente gridato di non prenderlo. Sergio Vessicchio