La Gelbison ormai non sa più vincere. Ennesimo scontro diretto toppato da Pirozzi che sta dimostrando di essere un allenatore scarso e scadente come pochi in circolazione. La vittoria contro il Rende era d’obbligo e invece tra le mura amiche i rossoblù vallesi escono dal campo con uno scialbo 0-0 dividendo la posta in palio con la formazione calabrese che mantiene le distanze proprio sui cilentani. Pirozzi è riuscito a toppare anche questo scontro diretto, l’ennesimo della sua gestione. La piazza oramai è stufa e sopporta a malapena Pirozzi in grado di trascinare sempre di più nelle sabbie mobili della retrocessione la formazione vallese. Il terz’ultimo posto in classifica e con una rosa di tutto rispetto parla chiaro e rende perfettamente l’idea dell’incompetenza e della presunzione di Pirozzi che dopo i numerosi insuccessi e fallimenti consecutivi in carriera sta riuscendo a ripetersi anche con la Gelbison che non merita di lottare per l’obbiettivo della salvezza. Tra le squadre in lotta per la retrocessione nessuna ha l’organico a disposizione della Gelbison, e nessuna può vantare signori giocatori come Pecora, De Luca, Cammarota, Caso, Giordano, Spicuzza, Manzillo, Santonicola e via discorrendo oltre ad un buon parco under. I tifosi non ne possono più e sono inferociti con il tecnico che non è mai stato accettato dalla piazza che invoca a gran nome il ritorno di Logarzo. La dimostrazione dell’incompetenza di Pirozzi è dimostrabile dai risultati fallimentari della sua gestione dopo aver fatto di tutto per insediarsi sulla panchina dei vallesi destabilizzando l’intero ambiente e ora la Gelbison rischia di retrocedere grazie a lui e questo sarebbe davvero troppo per un club storico e blasonato come quello di Vallo della Lucania dopo tanti campionati entusiasmanti di serie D ad alti livelli. Nei prossimi giorni la dirigenza deciderà il futuro di Pirozzi che viaggiava già da tempo sul filo del rasoio e le probabilità di un ritorno di Logarzo non sono escluse con il tecnico di Rofrano che dovrebbe abbracciarsi la croce raccogliendo le macerie della gestione Pirozzi, una gestione disastrosa che sta distruggendo una realtà importante come quella della Gelbison. Sergio Vessicchio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: