Continua a vincere l’Herculaneum. Quarta vittoria in campionato, settima in altrettante gare ufficiali, il team Squillante è per la seconda settimana consecutiva in vetta alla classifica, a tre punti di vantaggio sulle inseguitrici Savoia e Sibilla. I granata oggi non hanno brillato contro un’Isola di Procida ben costruita, ostica e difficile da superare, ma sono riusciti a capitalizzare al meglio le occasioni da rete grazie alle marcature di Albanese e Caso Naturale. Nel finale il gol di L. Costagliola ha messo un po’ di paura ai padroni di casa, ma alla fine il risultato è arrivato e la vetta è rimasta intatta.

GLI SCHIERAMENTI – Mister Gigi Squillante cambia solo due uomini rispetto alla partita di Coppa Italia contro la Caivanese: Costantino rileva Orefice e Tufano gioca al posto di Pianese. Nuovamente titolare Albanese nel 4-3-3, così schierato dal coach: Ferrieri; Rossi, Salvati, Albanese, Vastarello; Costantino, Gatta, Polverino; Caso Naturale, El Ouazni, Tufano. Cibelli opta per lo stesso modulo, in avanti il trio è composto da A. Costagliola, Guarracino e Cibelli.

LA CRONACA – Pronti via e l’Herculaneum è già in vantaggio: bastano sette minuti per il gol dell’1-0 firmato da Albanese, che con un imperioso stacco di testa sull’angolo di Polverino supera Bardet. Due minuti dopo ci prova El Ouazni con un tiro dal limite dell’area neutralizzato, mentre all’11′ un errore di Gatta a centrocampo porta Guarracino a tirare in porta, ma ci pensa Ferrieri a scampare il pericolo. Le emozioni terminano qui, l’Herculaneum gestisce il vantaggio per mezz’ora, lasciando poco e nulla agli ospiti e creando poco in fase offensiva, è nel finale che si rivedono occasioni da rete, prima al 41′ con Salvati, poi al 42′ con Cibelli che tira alto dal limite su un ottimo suggerimento di Piro. Il primo tempo termina con il vantaggio locale. Nella ripresa l’Herculaneum inizia come nella prima frazione di gioco, andando nuovamente in gol al settimo minuto, quando Caso Naturale tira dal limite e Bardet lascia passare, commettendo un grave errore che costa caro ai suoi. Dopo il raddoppio Cibelli corre ai ripari inserendo Volpe e L. Costagliola, Squillante risponde con Pianese per Polverino e al 60′ potrebbe arrivare il tris, ma Salvati, da posizione ravvicinata, non trova la porta con un colpo di testa. L’ultima mossa di Cibelli arriva al minuto 69 con l’ingresso in campo di Ambrosino per uno spento Guarracino, pochi secondi dopo arrivano due episodi che hanno fatto molto discutere: potrebbe esserci un rigore per entrambe le squadre, ma il signor D’Errico prima non vede un atterramento ai danni di Pianese in area di rigore e poi un fallo di mano di Rossi su un cross di L. Costagliola. Gli ultimi minuti scorrono con l’Herculaneum che gestisce il risultato senza problemi prima del 2-1 di L. Costagliola che approfitta del primo errore stagionale dell’ottimo Ferrieri. L’Herculaneum vince ancora e mantiene il primato, domenica prossima si va a San Giorgio.

LE INTERVISTE – Marco Mignano: “Faccio i complimenti all’Isola di Procida, sapevamo che sarebbe stata una gara ostica e difficile. Non abbiamo giocato ai nostri livelli perchè abbiamo giocato in settimana, ma era importante fare risultato e incamerare altri tre punti prima di andare a San Giorgio. Faccio i complimenti ai ragazzi, la caratteristica della grande squadra è quella di sapere aspettare e anche di soffrire per poi colpire al momento giusto. Sono contento per il gol di Albanese, continueremo a pensare partita dopo partita, affrontando tutte le gare allo stesso modo, attendendo il nostro momento come fatto oggi, per portare a casa il massimo risultato”.

Luigi Squillante: “Oggi siamo stati un po’ autolesionisti, abbiamo gestito bene il vantaggio nella ripresa per poi subire un gol all’ultimo istante su un nostro infortunio. I ragazzi hanno dato l’anima, nel finale siamo andati un po’ in ansia e forse avremmo dovuto chiudere prima la partita, lo avremmo anche meritato. Faccio i complimenti al Procida che è venuto qua senza arroccarsi e facendo la partita, sapevamo che sarebbe stata difficile contro una squadra ancora imbattuta. Possiamo ancora migliorare tanto, lo ripeto ancora una volta, dobbiamo andare avanti così, abbiamo grandi margini di miglioramento e suderemo partita dopo partita. Albanese? Sono contento per il suo gol, ma ci tengo a fare i complimenti a tutta la squadra che ha fatto molto bene”.

ASD A.V. HERCULANEUM 1924 – ISOLA DI PROCIDA: 2-1

A.V. HERCULANEUM 1924: Ferrieri, Rossi, Vastarello, Costantino, Albanese, Salvati, Caso Naturale (80′ Di Franco), Gatta, El Ouazni (74′ Carnicelli), Polverino (55′ Pianese), Tufano. A disposizione: Bencivenga, Orefice, Scognamiglio, Bifaro. All.: Luigi Squillante.

ISOLA DI PROCIDA: Bardet, Piro, Botta, Caiazzo (55′ Costagliola L.), Esposito, Russo, Cibelli, Gaveglia (53′ Volpe), Guarracino (69′ Ambrosino), Costagliola A., Muro. A disposizione: Scotto, Spadera, Marzocchi, Crisano. All.: Francesco Cibelli.

ARBITRO: Francesco D’Errico (Nocera).
ASSISTENTI: Sante Garofalo (Battipaglia), Gerardo Borriello (Battipaglia).

MARCATORI: 7’ Albanese, 52’ Caso Naturale (H), 90’ Costagliola L. (P)

NOTE: Giornata calda, campo in perfette condizioni. Ammoniti: Salvati, Vastarello (H), Biro, Costagliola L. (P). Angoli: 10-1. Recuperi: 3′ pt, 6′ st. Spettatori: 550 circa di cui 50 ospiti.

LE FOTO:

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: