IL BARCELLONA CHIAMA, L’INTER RISPONDE: 1-1 AL “MEAZZA”

IL BARCELLONA CHIAMA, L’INTER RISPONDE: 1-1 AL “MEAZZA”

L’Inter strappa un punto fondamentale pareggiando 1-1 col Barcellona riscattandosi dalla sconfitta maturata al Camp Nou. I ragazzi di Mister Spalletti cercano subito di spaventare il Barcellona però sono i blaugrana ad essere maggiormente pericolosi già dal 2′ con un’azione di Dembelé che fa partire un sinistro a giro dal limite dell’area che Handanovic riesce a respingere di pugno. I nerazzurri provano a rispondere sfruttando un’indecisione di Arthur al 7′ su pressing di Vecino ma l’arbitro Marciniak ferma tutto. Al 12′ è ancora la squadra di Valverde a divorarsi il vantaggio con un’azione di Suarez . L’Inter non ci sta e cerca di creare pericolosi contropiedi ma il Barcellona si fa trovare quasi sempre pronto. La prima azione pericolosa dei nerazzurri si registra al 19′ con Asamoah che sfrutta un cross basso di Perisic sul primo palo, il terzino ghanese si inserisce bene e calcia di potenza ma la palla finisce oltre la traversa. Il Barcellona risponde al 22′ con Suarez che stoppa di petto in area e di esterno destro cerca di beffare Handanovic con un percorso pallonetto terminato a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. Al 29′ è ancora la squadra catalana a cercare il vantaggio con una conclusione potente di Rakitic dal limite ma la palla termina a lato. Il Barcellona cerca in tutti i modi di trovare il vantaggio e al 31′ ci riprova Dembelé che con un dribbling in area riesce a calciare ma la sua conclusione finisce su Suarez il quale recupera la sfera cercando invano di battere Handanovic dato il salvataggio di Skriniar sulla linea di porta. Sempre al 31′ su calcio d’angolo gli ospiti ci riprovano con il “pistolero” che da posizione defilata calcia alto. L’ Inter non riesce a reagire e al 37′ ci riprova l’ex Coutinho che cerca di battere Handanovic dai 30 metri, ma il portiere sloveno si distende respingendo con i pugni. La squadra di Spalletti rischia di finire il primo tempo in svantaggio ma al 42′ Handanovic compie un vero e proprio miracolo su un rigore in movimento di Suarez. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. Nella ripresa l’Inter prova ancora una volta a passare in vantaggio grazie ad una pericolosa conclusione di Coutinho ma l’estremo difensore nerazzurro respinge di pugno. La partita continua ad essere gestita meglio dal Barcellona, infatti la squadra catalana al 60′ spaventa l’Inter con una conclusione di Rakitic a pochi passi dalla porta ma è ancora provvidenziale l’intervento di Handanovic. L’ Inter si rivede in attacco al 65′ con Politano che su un cross di Perisic cerca di sorprendere il portiere blaugrana ma la palla termina di poco a lato. Al 67′ Barcellona nuovamente in avanti con una conclusione di Dembelé e Suarez, ma i nerazzurri riescono a neutralizzare il pericolo. La partita sembra non premiare nessuna delle due squadre ma al 83′ arriva il vantaggio del Barcellona con la rete di Malcom che su azione di Coutinho permette al compatriota di insaccare il pallone sul secondo palo. I nerazzurri cercano in tutti modi di riaprire la gara e all’87’ ci pensa Icardi che controlla un pallone sporco in area di rigore per poi spostarselo sul destro e battere Ter Stegen. L’Inter riesce a portarsi a casa un ottimo punto anche se la qualificazione non è ancora conquistata. Stefano Esposito

Inter-Barcellona: 1-1

Marcatori: Maicon 38’ s.t., Icardi 43’ s.t.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, de Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic (dal 40’ s.t. Lautaro Martinez), Nainggolan (dal 18’ s.t. Borja Valero); Politano (dal 35’ s.t. Candreva), Icardi, Perisic:

Barcellona (4-3-3): ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Arthur (dal 28’ s.t. Vidal); Dembele (dal 35’ s.t. Malcom), Suarez, Coutinho

Ammoniti: 42’ Rakitic (B), Brozovic (I), Perisic 43’ s.t.

Espulsi:

Arbitro: Szymon Marciniak

Categories: CALCIO INTERNAZIONALE

About Author