IL CILE VINCE LA COPA AMERICA AI RIGORI. ERRORI DI MESSI, VIDAL E BIGLIA DAL DISCHETTO

IL CILE VINCE LA COPA AMERICA AI RIGORI. ERRORI DI MESSI, VIDAL E BIGLIA DAL DISCHETTO

Clamoroso epilogo al termine della finalissima di Còpa America tra Argentina e Cile che ha visto la formazione di Pizzi prevalere sull’Argentina ai calci di rigore al termine di una partita apertissima e ben giocata da entrambe le squadre. Il primo tempo inizia con le due squadre in fase di studio, al 28′, espulsione per Diaz causa doppia ammonizione; più tardi, al 43′ l’arbitro ristabilisce la parità numerica con l’espulsione diretta per Rojo. Il secondo tempo è piacevolissimo, con le due squadre che si sfidano a viso aperto con il Cile molto pericoloso tra il 50′ e il 60′, con il passare del tempo, però, sarà l’Argentina a mettere paura al Cile con le incursioni di Lionel Messi che semina il panico tra i difensori senza essere mai troppo pericoloso sotto porta. I tempi supplementari continuano simili al secondo tempo; per l’Argentina, Sergio Aguero vede vanificarsi un’occasione di testa con il portiere cileno che compie una respinta miracolosa. I calci di rigore cominciano male per il Cile che sbaglia il primo rigore calciato da Vidal che si vede respingere la conclusione da Romero. Successivamente si presenta sul dischetto Lionel Messi che calcia clamorosamente alto sopra la traversa. Dopo gli errori, realizzeranno: Castillo (C), Mascherano (A), Aranguiz (C), Aguero (A), Beausejour (C). Al quarto rigore, è Biglia a sbagliare e a consegnare sui piedi di Silva, il pallone della vittoria che finisce il gol scatenando la gioia del popolo cileno che festeggia la seconda Còpa America consecutiva, anche se questa del centenario, sembra valere molto più!

Francesco Nettuno

Categories: CALCIO INTERNAZIONALE

About Author