Site icon CALCIOGOAL

IL NAPOLI ESPUGNA MILANO E SI FA UN BEL SAN GENNARO

San Gennaro salva il Napoli e batte San Siro!
Che notte di festa per gli azzurri! A distanza di un anno tornano a ripetere l’impresa di San Siro, questa volta però con ben più difficoltà rispetto alla scorsa stagione.
La gara si può scindere esattamente tra primo e secondo tempo.
Nel primo tempo a fare la partita è stato indubbiamente il Milan che ha assediato il Napoli costringendolo a snaturarsi completamente pur di difendere il campo in ogni modo possibile.
Il Milan ha pagato dazio per la mancata precisione sotto porta, fattore fondamentale se si pensa che lo scorso anno questo scontro diretto si è deciso con un solo gol di scarto per entrambe le squadre (sia andata che ritorno).
La pressione altissima del Milan ha retto per i primi 40 minuti annebbiando completamente gioco e idee del Napoli.
Chiuso il primo tempo, la seconda frazione del match è stata completamente diversa da quella iniziale.
Il Napoli è tornato a fare il Napoli, tra gioco, ripartenze e azioni. Dopo soli 10 minuti dalla ripresa, il Napoli ha conquistato un rigore importantissimo che ha consentito agli azzurri, grazie al missile rasoterra di #Politano, di sbloccarsi mentalmente e di riprendere finalmente in mano la gara.
Il capitolo sostituzioni merita una pagina a parte: Raspadori da solo non è riuscito a reggere il peso dell’attacco e non è stato abile a giocare tra le linee e cercare profondità da vero centravanti. Dopo l’infortunio di Politano è cambiata la gara: la scelta azzardata di Spalletti di far entrare Zerbin al suo posto non è stata del tutto adatta al momento, avendo a disposizione anche Lozano ed Elmas.
Dal pareggio del Milan in poi il Napoli è stato abile a non abbattersi: #Simeone, appena subentrato, è riuscito a far alzare il baricentro della squadra fino a siglare un gol di testa importantissimo alla sua prima occasione e gelando la squadra avversaria.
Da quel momento in poi l’assedio del Milan è stato incessante ma non ha portato gli effetti sperati perché il Napoli è riuscito tatticamente a non sbagliare nulla e a tenere il campo in modo perfetto fino alla fine.
Questo Milan-Napoli è stato sicuramente uno spot per il calcio e per i tanti giovani in campo: da Raspadori, Zerbin a De Ketelaere.
Il Napoli d’altra parte ha mostrato che con giovani pieni di carattere, cuore e grinta è entrato in un progetto strepitoso di piena rifondazione. Dario Santoro

Exit mobile version