IL PRESIDENTE DEL MESSINA: “RITIRO LA SQUADRA”, E INTANTO LA PROCURA APRE UN INCHIESTA – (VIDEO)

Continuano le polemiche sul match di Lega Pro Messina-Paganese che è finito nel mirino per una presunta combine. Prova a fare chiarezza sull’episodio il presidente della Lega Pro Gravina che ad Agipronews ha dichiarato: “esistono contromisure che impediscono attività negative dannose per il sistema, e quelle che abbiamo stanno dando ottimi risultati. Abbiamo un sistema che funziona grazie al supporto dei bookmaker e di Sportradar gli avvisi arrivano puntuali e quando scattano gli alert che segnalano il superamento della soglia di riferimento informiamo le autorità, come in questo caso”.

mesina paganese 2“Abbiamo inoltrato la segnalazione al Viminale e alla Procura Federale. Non vogliamo clamore, badiamo alla sostanza. Mi sembra che ci siano troppe interviste e troppa visibilità legate a situazioni del genere, ma noi abbiamo un altro iter. Il punto fondamentale è che il lavoro di verifica e contrasto alle anomalie funzioni, poi ci sono diversi modi per esercitare questo tipo di attività”. 

Il presidente del Messina Stracuzzi è furioso ed al giornale locale messina.zon minaccia: “ci sono stati negati due rigori netti; siamo contenti per aver portato a casa un punto. La squadra ha dato il massimo e questo è la cosa più importante.  Non si può sempre essere additati; noi siamo una società integra e credo nell’integrità assoluta dei ragazzi. Togliamoci ogni dubbio. Se continua così ritireremo la squadra; se c’e la possibilità di ritirare il Messina dalle giocate che lo facciano. Voglio parlare con Gravina e con il presidente degli arbitri. L’errore arbitrale ci può stare, ma quando questo persiste non può essere. Vogliamo perseguire penalmente e capire questa cosa dei flussi anomali. I ragazzi hanno corso per tutti i 95 minuti”. 

Stefano Vitetta

https://www.youtube.com/watch?v=PrXAhvYewtE