JUVENTUS A PIU’ 7 CAMPIONE D’INVERNO GRAN GOAL DI HIGUAIN

Ora è a piu’ 7 sulla Roma.Se “un diamante è per sempre”, lo slogan allo Juventus Stadium vale anche se sostituiamo il gioiello più ambito dalle donne di tutto il mondo con una…Pipita. Juventus-Roma si decide con il quinto gol stagionale decisivo (decimo totale in campionato) di Gonzalo Higuain. Che inizia a pesare parecchio nell’economia della stagione. E così, dopo aver castigato il “suo” Napoli, manda la Juventus a più sette dalla Roma. Infliggendo un segnale pesantissimo al campionato prima di andarsi a giocare venerdì la Supercoppa col Milan. Anche se la Roma non esce ridimensionata dalla supersfida. La bilancia delle occasioni pende dalla parte della Juve. E Szczesny è il migliore della Roma. I giallorossi però sono alla pari sul piano mentale: non “sbracano” dopo un brutto inizio, chiudono le due frazioni in avanti. Quello che manca è la qualità nella rifinitura e nella conclusione. Perché se Higuain decide, Dzeko non incide, cedendo alla superiorità di Rugani e Chiellini.TORINO – Match point? Sì, e la Juve non lo sbaglia. Batte 1-0 la Roma con golasso di Higuain e rispedisce la Roma a – 7. Bianconeri campioni d’inverno – si sa quanto conti nella sfida scudetto questo traguardo – e legge dello Stadium rispettata a dovere: mai i giallorossi hanno evitato la sconfitta nel fortino dei tricolori (25 successi, eguagliata la striscia di Conte). Il copione si ripete e decide il Pipita con un capolavoro di determinazione, classe e potenza. Decide il campione argentino, l’uomo in più di Allegri. Ma in realtà è la squadra nel complesso che gira e vince sacrificandosi. Tutti in difesa, tutti in attacco. E dietro un autentico muro a proteggere Buffon, il numero uno con i baffi. Il giovane Rugani è perfetto, elegante e risolutivo in più di un’occasione: compagno incredibilmente bravo per Chiellini, là in mezzo. Ha allungato il contratto con la Vecchia Signora, si prende il presente e anche il futuro. Come Sturaro, gemello di rinnovo e di sostanza: alla Gattuso. Non importa se il raddoppio non arriva, basta e avanza così. E adesso rotta su Doha per la Supercoppa italiana contro il Milan.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: