JUVENTUS CENTROCAMPO DEBOLE MARCHISIO NON BASTA

JUVENTUS CENTROCAMPO DEBOLE MARCHISIO NON BASTA

Il centrocampo della Juventus non funziona perfettamente, manca di geometrie, di lucidità, oltre a non garantire nemmeno un’adeguata copertura alla difesa. Per fortuna si avvicina a grandi passi il ritorno diClaudio Marchisio, ma il Principino basterà da solo, a risolvere i problemi di Allegri?
È sotto gli occhi di tutti che la Juventus è partita forte in questa stagione, ci sono alcune cose da sistemare, ma niente incontro alle difficoltà che aveva la squadra bianconera l’anno scorso, la sensazione è che la Juventus di quest’anno è molto forte, ma il punto debole è il centrocampo; nella zona nevralgica del gioco qualcosa non va, il lavoro di Allegri e del suo staff andrà in quella direzione, con la consapevolezza che proprio il rientro di Marchisio potrebbe dare una grossa mano.

La Juventus è cambiata molto
Inutile fare paragoni con il passato, è palese che il centrocampo bianconero di quest’anno è inferiore a quelli degli ultimi anni, in 2 anni la Juventus ha perso Pirlo, Vidal e Pogba, inserendo Khedira, Pjanic, Lemina, ovvio che il paragone non regge, oltre che per qualità nemmeno per caratteristiche dei singoli giocatori; ma la scelta della società guidata da Agnelli e Marotta è stata quella di rinforzare tutti gli altri reparti e soprattutto la rosa, inserendo pezzi da novanta come Dybala, Higuain, Alex Sandro, oltre a giocatori di esperienza come Dani Alves, Benatia e Cuadrado.

Come sistemare il centrocampo ?
Le ultime due gare hanno evidenziato le lacune del centrocampo juventino,  il ruolo di regista non trova un padrone, Hernanes e Lemina non danno sicurezza, oltre a non far girare la palla con maestria, commettono errori grossolani, che espongono la difesa a pericoli gratuiti; Marchisio quando sarà pronto prenderà le redini della regia, anche se nemmeno lui è un regista puro, però con la sua esperienza e la sua qualità, il reparto crescerà e magari anche Khedira e Pjanic finora sottotono, miglioreranno il suo rendimento.La Juventus di quest’anno è squadra forte che ha molte alternative e una squadra titolare tra le più forti d’Europa, a patto però che trovi la giusta amalgama tra i reparti e torni squadra solida nella fase difensiva.Il problema è che Pogba non c’è più e non è stato acquistato un sostituto, prima Matuidi e poi Witsel non sono arrivati, nessuno sperava di acquistare un calciatore di pari valore al francese, ma almeno ci si poteva provare; niente è perduto però magari il mercato di Gennaio porterà un nuovo tassello nello scacchiere di Allegri.Omar Bonelli

About Author