LA CAVESE METTE LE MANI SUL BABY D’ORO DELLA VALLE DEL CALORE,GUADAGNO DIVENTA UN AQUILOTTO

LA CAVESE METTE LE MANI SUL BABY D’ORO DELLA VALLE DEL CALORE,GUADAGNO DIVENTA UN AQUILOTTO

Ha il fiisico del predestinato,imponente,statuario,è un 2000 e già un curriculum di grandissimo rispetto tra Salernitana,Lazio(giovanili),Agropoli e Taranto via Atalanta nei dilettanti.Vederlo in campo a centrocampo è un piacere.Lo noti non solo per il fisico possente ma anche e soprattutto per come gioca a calcio.Maestro della doppia fase usa con disinvoluta sia il destro che il sinistro,il suo scarico è preciso,il lancio una pennellata.Forte negli inserimenti,conosce la scelta di tempo in maniera perfetta,è abile e preciso nonchè pulito nei recuperi.Un giocatore moderno ma con aspetti dei grandi giocatori del passato. In Gianmaria Guadagno c’è tutto.

 

Dopo l’Agropoli va nelle mani di Bruno Grillo al quale il giocatore si affida,viene portato all’Atalanta e dato in presito al Taranto dove Panarelli non lo utilizza nel migliore dei modi e se non fosse stato per la sua levatura tecnica e fisica avrebbe corso il rischio di essere snaturato.A Cava dei tirreni ci arriva con i galloni del golden boy.Introverso,educato,mite ma possente,dinamico  e grintoso in campo.Il suo camaleontismo tecnico lo porta da giocate di aggressione a gesti tecnici di classe pura.E’ in possesso di un tiro forte e preciso con la coordinazione perfetta.

 

La Cavese ha fatto bingo accquisendo i suo cartellino.La torcida biancoblu può godersi questo gioiello tra i migliori in circolazione e considerando i campioni che sono passati per Cava dei Tirreni diventati star del calcio nazionale per Guadagno la piazza è sicuramente la migliore possibile.Sergio Vessicchio

Categories: CALCIOMERCATO, SERIE C

About Author