L’AGROPOLI NEI 31 CLUB CHE HANNO CHIESTO LA DIFFIDA PER LE DECISIONI DELLA LND

L’AGROPOLI NEI 31 CLUB CHE HANNO CHIESTO LA DIFFIDA PER LE DECISIONI DELLA LND

C’è anche l’Agropoli tra i 31 club aderenti al gruppo “Salviamoci” che ingloba tutte le squadre retrocesse dalla serie D all’Eccellenza dopo le decisioni del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, che saranno poi sottoposte al Consiglio Federale in programma lunedì. Il club cilentano ha sottoscritto il documento in cui, insieme alle altre 30 società delle 36 “decadute” nei campionati regionali, vengono diffidate sia la Figc che la Lnd per la decisione considerata «bulgara» di comminare il massimo della pena afflittiva, ossia le quattro retrocessioni, nei confronti di società che potevano ancora giocarsela sul campo in quanto matematicamente non retrocesse e costrette a non poter giocare causa Coronavirus.
Nel mirino l’atteggiamento e le dichiarazioni del presidente Cosimo Sibilia, con il gruppo “Salviamoci” che ha comunicato di esser pronto ad una lunga battaglia legale in cui verranno rivalutate «le irragionevoli modalità attraverso le quali è stata gestita l’emergenza nelle competizioni sportive, con il grave probabile rischio finanche di un annullamento totale dei campionati». Una protesta che ovviamente non fermerà il percorso intrapreso dalla Lnd.NELLA FOTO L’ATTUALE PRESIDENTE DELL’AGROPOLI NICOLA VOLPE

Categories: SERIE D

About Author