Spero non sia nulla di preoccupante. Sono mortificato, non volevo sfiorarlo. Sono il primo tifoso azzurro, non avrei voluto mai sfiorarlo. Spero che torni a fare più gol di prima e ci porti lo Scudetto. Sono emozionato e rammaricato. Mi è scivolata la gamba d’appoggio e l’ho preso da dietro. Vorrei morire, perchè i miei amici e cugini prima della partita si erano raccomandati dicendo: Non guardarlo nemmeno, non lo sfiorare e contrastrare. E poi è successo quello che è successo”. Sono queste le prime dichiarazioni di Valerio Esposito, giocatore del San Vito Positano che oggi pomeriggio ha tenuto col fiato sospiro un’intera città per un intervento fuori tempo su Gonzalo Higuain.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: