LINGENTI PRESSIONI PER USCIRE SUL COMUNICATO SPACCATURA IN SOCIETA’, LA RABBIA DEL SINDACO COPPOLA

LINGENTI PRESSIONI PER USCIRE SUL COMUNICATO SPACCATURA IN SOCIETA’, LA RABBIA DEL SINDACO COPPOLA

Una vergogna,uno schifo quello che sta combinando questo Lingenti ad Agropoli.Dopo essere stato estromesso da Bisogno e soci dal comunicato ufficiale uscito nella giornata di ieri perchè il sindaco non ha consentito che venisse inserito nell’organico ufficiale, Lingenti attraverso asfissianti pressioni ha fatto uscire il suo nome in serata come consulente di mercato facendo correggere il comunicato. La vicenda sta assumendo i connotati del ridicolo per non dire del tragicomico,prima Lingenti si autoproclama come direttore sportivo attraverso i canali della società rilasciando dichiarazioni senza alcun titolo,poi successivamente dopo essere stato delegittimato da Bisogno si presenta come direttore tecnico,ora dopo aver fatto correggere il comunicato ne fuoriesce come consulente di mercato.

Questo Lingenti sta facendo carne da macello creando una spaccatura all’interno della società con il solo allenatore suo amichetto di merende Ferazzoli che lo protegge chissà per quali interessi.Ma cosa ci sta alle spalle,che interessi comuni hanno questi due? Ma non finisce qui,sempre il direttore dei selfie(questo il suo vero titolo) Lingenti si è reso protagonista di una condotta vergognosa che ha scatenato l’ira del sindaco Adamo Coppola costretto a chiamarlo e a scagliarsi ferocemente contro di lui.Lingenti avrebbe aggredito verbalmente un funzionario(una donna) dell’ufficio anagrafe,un atteggiamento vergognoso,violento e irrispettoso che ora rischia di innescare un effetto boomerang con il rischio linciaggio per Lingenti siccome le notizie di quanto accaduto rimbalzano velocemente per Agropoli creando non pochi malumori in città con la gente che non sopporta la presenza di questo faccendiere maleducato e arrogante richiedendone l’immediato allontanamento da Agropoli.

La rabbia ingiustificata di Lingenti è dovuta ai transfert di numerose “pratiche” che ha portato ad Agropoli,ci sono interessi dietro a questi giocatori sponsor con Lingenti che come si dice in gergo ha fatto i conti ad andare ma non a tornare.Il sindaco Coppola pare essere arrivato allo stremo dichiarando più volte l’inadeguatezza di Lingenti resosi protagonista vergognosamente già in occasione della sfida di coppa Italia con i suoi comportamenti vergognosi. E l’allenatore?per quale motivo si ostina a coprire un personaggio del genere?La città di Agropoli e i suoi sportivi si pongono delle domande ma da tempo sono arrivati a darsi già delle risposte.Sergio Vessicchio

Categories: SERIE D

About Author